Categorie
Tendenze

Fare l’amore rende più intelligenti?

Secondo una ricerca condotta dall’Università di Pavia e pubblicata sul giornale Berlin Zeitun avere rapporti sessuali aiuterebbe ad essere più intelligenti.

È ormai scientificamente provato e dimostrato quali sono i benefici che si traggono dall’avere un rapporto intimo: è un ottimo rimedio per migliorare il proprio umore, ed inoltre è anche un ottimo antistress.

Questo perché fare l’amore comporta e favorisce l’aumento della endorfina, ovvero quella sostanza che quando compare è in grado di donare una sensazione di benessere a discapito di un dolore fisico.

L’ultima novità in merito ai benefici che si possono ricavare dall’avere un rapporto sessuale sono stati pubblicati qualche tempo fa dal giornale tedesco Berlin Zeitung: secondo infatti una ricerca condotta in Italia, nello specifico presso l’Università di Pavia, il sesso rende più intelligenti. Si avete letto bene, non si tratta di un errore.

Ma cosa succede nello specifico e perché gli studiosi sono giunti a questa conclusione? Secondo le parole degli esperti riportate sul giornale, donne e uomini che praticano sesso sono soggetti ad una maggiore produzione di cellule nel cervello. Questo accade perché durante l’atto sessuale si ha un aumento del livello di produzione di prolattina, che consiste in pratica in quella sostanza che viene rilasciata durante l’orgasmo, favorendo così l’ossigenazione e di conseguenza l’attività celebrale.

Per gli esperti poi, avere dei rapporti con una certa frequenza favorirebbe la concentrazione comportando un aumento dei livelli di attenzione generali. Altro che mangiate di pesce o cure per il fosforo: detta così l’atto amoroso si aggiudica automaticamente il primo posto come ottimo rimedio per favorire i momenti di studio, magari prima di un esame o qualcosa che non concede distrazioni.

Il sesso si trasforma così in un vero toccasana sia per il corpo che per la mente: produce cellule celebrali, dona buon umore, fa bruciare calorie concedendo un benessere fisico. E allora “fate l’amore non fate la guerra”: unitevi alla persona amata come se fosse la prima volta e siate artefici dei innumerevoli benefici che riuscirete a trarre da questo rapporto intimo.

Non sta a noi giudicare o contraddire la parola degli scienziati o i risultati della ricerca, ma siamo sicuri che funzioni proprio con tutti? A voi l’ardua sentenza.