Categorie
Notizie

New York: tutti in slip a Times Square

La piazza di Times Square ha accolto una folla in slip per l’undicesima edizione del National Underwear Day, aggiudicandosi il nuovo Guinness dei Primati

Cosa non si fa per ottenere un minimo di notorietà.

C’è chi è disposto a tutto, anche a restare in slip e sfilare con naturalezza per le vie della propria città. È quanto accaduto a New York, per l’esattezza a Times Square, dove uomini e donne di tutte l’età, razza e religione, con disinvoltura hanno camminato, ballato e cantato vestiti solo ed esclusivamente della propria biancheria intima.

La manifestazione, come ogni anno, è stata organizzata dalla azienda Freshpair, che non a caso si occupa della produzione di lingerie e biancheria intima sia per uomo che donna, con lo scopo di mettere in rilievo “l’importanza della biancheria intima e la sua capacità di ispirare fiducia e promuovere una vita sana“.

Occorre precisare che c’è un motivo ben preciso perché ciò si è verificato senza destare alcun scandalo e con il favore delle forze dell’ordine: si trattava infatti dell’undicesima edizione del National Underwear Day, ovvero la giornata mondiale della biancheria intima. Non solo: Time Square infatti è stato il luogo prescelto per battere il record di persone in slip presenti in luogo pubblico ed entrare così ufficialmente nel Guinness dei primati. Il record precedente era stato detenuto nel 2011 dalla città di Salt Lake City, nello Utah, obiettivo raggiunto grazie alla presenza di ben 2270 persone.

Nella piazza di New York era presente anche una bimba di 5 mesi, probabilmente la partecipante più giovane: anche lei ha sfilato in pannolino, tra le braccia del papà vestito in slip e canottiera. Tra i partecipanti c’era anche una simpatica e solare signora di 83 anni, Dot Portnoy, arrivata direttamente dalla Florida per prendere parte alla manifestazione: l’arzilla vecchietta ha potuto così sfoggiare una paio di mutande fucsia rigorosamente indossate sopra dei bermuda bianchi.

Solo per un giorno i cittadini newyorkesi si sono messi a nudo, lasciando in disparte il pudore, e divertendosi in questo modo originale di stare tutti insieme, che ha permesso loro di incontrare e conoscere contemporaneamente nuove persone, che si trovano lì per raggiungere un obiettivo comune: quello del record, che per la loro gioia, è stato battuto.