Categorie
Consigli

Provare l’infedeltà del partner in 10 mosse

Se siete davvero convinti che il vostro partner sia stato infedele, cercate di provare il suo tradimento seguendo dieci semplici mosse strategiche

Dopo anni, si sente ancora abbastanza spesso parlare di tradimento e di infedeltà, argomenti scelti da molti come oggetto di riflessione e di dialogo proprio per le loro diverse sfaccettature.

Purtroppo, però, questo tema rappresenta più un dato di fatto che un’eventuale possibilità, concretizzata dall’infedeltà di uno dei due partner che ad un certo punto del proprio rapporto sentimentale ha deciso di invaghirsi di un’altra persona. Ormai si sa, nell’era del 2.0, il soggetto ha maggiori occasioni per tradire e per invaghirsi di altre persone senza farsi scoprire dal proprio compagno o cancellando le prove della propria infedeltà.

Ma se siete proprio convinti che il vostro partner vi abbia tradito, non nascondetevi dietro a paroloni, ma piuttosto, iniziate a raccogliere delle prove che portino acqua al vostro mulino e chiarite sia le vostre idee che quelle dell’infedele, con 10 semplici passaggi, senza destare troppo l’attenzione del colpevole.

– Iniziate controllando le sue azioni quotidiane e facendo attenzione ai cambiamenti di abitudini e di stili. Questi segnali vi indicheranno la strada più giusta da seguire.

– Procedete a piccoli ma concreti passi, aspettando il momento giusto per controllare i messaggi dal cellulare dell’infedele partner, cercando di salvare quelli che potrebbero rappresentare una prova a vostro favore.

– In sua presenza, ponete attenzione alle telefonate che riceverà, alla loro frequenza e soprattutto al mutamento di tono di voce del partner, che prenderà del tempo per trovare le parole giuste a fornire una risposta al suo interlocutore.

– Se conoscete le sue password, ai profili sui social network preferite l’estratto conto del vostro partner che vi fornirà una chiave di lettura insolita ed inaspettata dall’infedele. Nella maggior parte dei casi, infatti, egli non reputa necessario nascondervi le proprie entrate ed uscite economiche, giustificate da saldi alibi, ma quanto limitarvi l’accesso alle proprie pagine web. 

– Date un’occhiata alle sue uscite e agli orari inconsueti durante i quali l’infedele cerca una scusa per allontanarsi da casa. In questi casi, controllate l’uso della macchina, concentrandovi sul numero di chilometri.

– Come si faceva anticamente, riordinate più spesso i vestiti del partner prima che vengano attentamente lavati e puliti da eventuali prove, quali un capello o una macchia particolare che, una volta scoperta, spinge l’infedele a inventare una bugia.

Siate imprevedibili e fate delle “sorprese” a colui che amate e siate più presenti nella sua vita senza, però, esagerare né diventare opprimenti. In questo caso, infatti, potreste rischiare di farlo insospettire, perdendo la possibilità di scoprire la verità.

– Se vi capita, in sua assenza, dialogate con i suoi amici e cercate, in modo indiretto e quanto il più possibile discreto, di captare più informazioni possibili leggendo tra le righe, ricordando che non si apriranno mai del tutto con il partner dell’amico. 

– Provate a mandargli un regalo sul posto di lavoro e aspettate la sua reazione; qualora, infatti, non ve ne farà parola, iniziate ad insospettirvi.

– Se tutto ciò non dovesse bastarvi, nel caso in cui la vostra caparbietà ve lo permetta, assumete un investigatore privato che vi possa dare una mano a mettere insieme tutto il materiale già raccolto, aggiungendolo al suo lavoro.

E anche se si da spesso la colpa all’ormone del tradimento, ricordate che le ripetute scuse sono un chiaro segnale a vostro vantaggio.