Categorie
Notizie

Serenità familiare distrutta dalle parole di una medium

A volte credere nel dono della preveggenza posseduto da alcuni veggenti può nascondere delle verità dure da accettare e causare drastici cambiamenti

Sono molte le persone che, desiderose di conoscere il proprio futuro, si affidano a sedicenti maghi o a illuminate veggenti che hanno sviluppato il dono di prevedere il futuro e di aiutare tutti coloro che chiedono il loro specifico aiuto.

Messi in guardia più volte dai media e dalle stesse forse dell’ordine infatti sono ancora molti i soggetti che credono in questi bizzarri personaggi, spesso abbigliati in modo da attirare più clienti. E nonostante molti di essi siano truffatori o falsi maghi, altri riescono davvero a predire ciò che sarà, colpendo dritto al cuore dell’interessato e spesso dicendo anche la verità.

Soprattutto nel caso in cui il medium sia coinvolto direttamente, può accadere che si lasci sfuggire qualcosa di vero tanto da mutare il regolare corso dei fatti. Quanto appena detto rispecchia ciò che accaduto ad una coppia di impiegati italiani di Treviso, messa in crisi dalle parole di un loro amico veggente che, ha rivelato la reale paternità del loro prossimo nascituro.

Il medium ha riferito al futuro padre che, in realtà, il figlio che la moglie porta in grembo non sarebbe suo, ma di un uomo sulla trentina con il quale la donna ha avuto una relazione extraconiugale.

Alimentati i sospetti e i dubbi, la rivelazione del veggente è stata presa in carico dall’ipotetico padre tanto da stimolarlo a fare la prova del DNA per provare la provenienza del bambino. Irritata ed offesa dall’accaduto, la moglie incinta ha chiesto i danni al veggente, accusandolo di essersi intromesso nella loro vita senza un reale motivo.

Da indiscrezioni, sembra che la coppia abbia deciso di proseguire la loro relazione, nonostante l’ipotetico tradito continui a nutrire sospetti di tradimento nei confronti della propria moglie, alimentando un clima di tensione all’interno della coppia che presto diverrà una vera e propria famigliola.

Tale situazione contribuisce ad alzare il livello di incomprensione che sfocerà nella nascita del bambino che, ignaro di tutto, verrà al mondo accolto forse da tre genitori.

Avete mai avuto delle esperienze del genere? Di che tipo sono state: positive o negative?