Categorie
Notizie

Arriva l’iDivorzio, l’applicazione che simula i divorzi

Dall’Italia arriva l’iDivorzio, l’applicazione che permette di stimare quali siano gli eventuali costi a cui si andrebbe incontro in caso di divorzio

“C’è un app per tutto” recita un noto spot pubblicitario: nulla di più vero se si tiene conto delle diverse applicazioni che oggi si possono scaricare sul proprio iPhone o Smartphone. Alcune sono utili, alcune fanno storcere il naso, altre ancora sono divertenti e curiose.

Per esempio state pensando di divorziare e non volete incorrere in grosse spese per consultare un legale i cui suggerimenti potrebbero rivelarsi inutili? Oppure volete solo testare cosa accade quando si decide di intraprendere una tale decisione? Bene, c’è un app anche per questo: dall’Italia arriva iDivorzio.

L’applicazione è stata realizzata da uno startup ferrarese, noto come 22HBG: sviluppata solo di recente, con una buona grafica e un buon utilizzo, risulta al momento non avere cloni o affini. Ma come funziona? Scaricando l’app in modo del tutto gratuito si potranno effettuare i calcoli in merito ad un eventuale assegno di mantenimento oppure delle spese legali, inoltre si potrà stimare anche quelli che saranno le tempistiche di un possibile processo.

Nonostante iDivorzio sia stata realizzata con l’aiuto di un vero avvocato, i risultati ottenuti non si possono paragonare ad un vero è proprio consulto legale e i calcoli vanno comunque considerati approssimativi, così come specificato da un banner che appare nel momento in cui si utilizza l’applicazione. Ogni caso infatti è diverso, e a ognuno di questi corrisponde un’applicazione della legge diversa, senza contare poi il giudizio del giudice, che rapportato alle svariate situazioni, non è sempre univoco.

Sicuramente l’iDivorzio non rientra tra le applicazioni di cui si sentiva il bisogno: forse la sua utilità può essere data nel momento in cui qualcuno voglia farsi un’idea di quelle che possano essere le possibili spese in modo da poter pensarci più di due volte prima di prendere una delle decisioni tra le più importanti della sua vita. Vero è che l’amore o la fine di esso non dovrebbe essere misurato in soldi: non si tratta di un gioco ma di una decisione che cambia la vita di due persone (di più se ci sono anche i figli). Come su ogni altra cosa si cerca sempre di sdrammatizzare, in ogni caso, nel momento in cui prendete questa decisione ponderatela seriamente, e non per via di un’applicazione, e soprattutto rivolgetevi ad un avvocato.