Categorie
Notizie

Vende casa per essere perfetta nel giorno delle sue nozze

Cosa non si farebbe per rendere perfetto e indimenticabile il giorno delle proprie nozze? Cambiare pelle per essere impeccabili è la soluzione giusta

“Splendido splendente, costa poco e finalmente io sorrido eternamente”, così cantava Donatella Rettore in una sua famosa canzone dedicata all’importanza assunta nel tempo dall’aspetto esteriore e dalla sempre più diffusa tendenza a farsi ritoccare.

Ma cosa si è davvero disposti a fare pur di indossare i panni di un altro o di provare nuove emozionanti avventure in un altro corpo? Cosa spinge concretamente un soggetto a decidere di cambiare e di sottoporsi ad operazioni invasive e spesso complicate pur di apparire diversi da come si è?

Sono ancora molte le persone che accettano i propri difetti mantenendosi allo stato naturale che madre natura ha dato loro, a differenza di altri che non indugiano a provare gli effetti della chirurgia estetica, pur di stare meglio con se stessi.

Così come ha voluto verificare di persona, una giovane donna inglese, Tsia Pullen, che prossima alle sue nozze ha voluto cambiare pelle, perdendo e ridimensionando il suo peso corporeo. Per trovare i soldi utili al pagamento dell’operazione chirurgica, la donna ha deciso di vendere la propria casa e di investire il ricavato di 22 mila sterline nel miglioramento del proprio aspetto fisico per apparire perfetta agli occhi del marito Alastair durante il giorno del suo matrimonio.

Nonostante sia stata criticata e reputata pazza e folle da amici e conoscenti, Tsia ha proseguito nel suo intento di diventare bella attraverso un intervento di liposuzione alle braccia e alle cosce, l’addominoplastica con l’inserimento nell’addome di una banda gastrica che le permettesse di dimagrire e con l’introduzione di protesi al seno.

Tsia ha giustificato la sua scelta, spiegando la sua immensa voglia di cambiamento e il suo desiderio di sentirsi bene nel proprio corpo e nel vedersi normale e soprattutto magra.

Anche se agli occhi del suo partner Tsia appariva già perfetta in sovrappeso, la scelta di intervenire chirurgicamente sui propri difetti rappresenta una questione personale che ha spinto la donna inglese a vivere meglio non solo fisicamente, ma soprattutto psicologicamente.