Categorie
Notizie

Un uomo si crea la moglie perfetta

Un affermato chirurgo di Beverly Hills, David Matlock, si è creato la moglie perfetta sottoponendola a diversi interventi estetici per migliorare il suo aspetto

In amore bisogna accettare la propria metà così com’è senza sentire l’esigenza di apportare dei cambiamenti: del resto quando ci innamora di una persona lo si fa inconsciamente accettando sia quelli che sono i suoi pregi che i suoi difetti.

Se poi questi rendono impossibile vivere un rapporto di coppia si prova a instaurare un dialogo che possa portare alla soluzione, totale o parziale, del problema senza ricorrere a delle drastiche variazioni.

Non dev’essere stato però dello stesso avviso David Matlock, uno dei chirurghi plastici più famosi di Beverly Hills, il quale ha deciso di crearsi la moglie perfetta. Tutto è partito con un incontro causale, avvenuto nel 2007, con quella che poi sarebbe divenuta la sua futura moglie: Victoria.

La donna si era recata presso lo studio del medico per un altro tipo di problema generato dal post-parto della figlia: la stessa ha dichiarato che in quel periodo non aveva un buon rapporto con se stessa e di sentirsi così brutta al punto di non riuscire a guardare David negli occhi. Lui invece aveva avuto un colpo di fulmine in quanto aveva visto in lei delle potenzialità, e così dopo essersi conosciuti le ha proposto di sottoporsi a degli interventi chirurgici.

Victoria non ha esitato nemmeno un momento ed ha accettato questa proposta, a cui è seguita in poco tempo anche quella di matrimonio. Si è poi sottoposta a vari interventi, tra cui diversi di liposuzione, e adesso segue una dieta rigida a cui affianca un continuo allenamento in palestra.

Ma David non ha voluto lasciare da sola la moglie: anche lui infatti, nel pieno del suo narcisismo e amore verso tutto ciò che è perfetto, si è sottoposto ad una serie di interventi estetici per scolpire e migliorare la propria massa muscolare. Marito e moglie da una serie di anni partecipano così a concorsi di body building e fitness.

“Non è bello ciò che bello ma è bello ciò che mi piace”: a volte ci si innamora di una persona anche per i suoi difetti che la rendono unica nel suo genere.

Meglio l’imperfezione o qualcosa di costruito? A voi l’ardua sentenza.