Categorie
Notizie

Sposa tradisce marito per sbaglio la prima notte di nozze

In Cina una neo-sposa tradisce il proprio coniuge per sbaglio andando a letto con il suo migliore amico, nonché testimone di nozze, dopo aver confuso la stanza

La prima notte di nozze, tanto attesa dai neo-sposi, può essere ricca di imprevisti: può esserci dell’imbarazzo per una coppia che ha deciso di non avere rapporti prima del matrimonio, si cerca di uscire “indenni” dai giochi-trabocchetti preparati da amici e parenti, oppure può anche capitare di tradire il marito per errore con il suo migliore amico nonché testimone di nozze.

È quanto successo presso la contea di Napo, nella regione di Guangxi in Cina.

La protagonista della vicenda è una neo-sposa, della quale si conosce solo il cognome, Huang. La donna racconta di essersi recata in bagno, situato fuori, in fondo al corridoio dell’albergo in cui pernottava, e di aver fatto confusione nel momento in cui ha cercato di rientrare in stanza: non riconoscendo subito la porta, è entrata in quella del testimone di nozze. Complice l’oscurità e il sonno, la donna sveglia l’uomo e i due iniziano ad avere un rapporto, senza che uno o l’altra si rendano conto di quello che stava realemente accadendo.

Solo la luce del nuovo giorno ha svelato l’arcano: Huang infatti ritrovandosi accanto un uomo che non era suo marito, è uscita immediatamente dalla stanza e ha iniziato a gridare aiuto e ad accusare il testimone di aver abusato di lei. L’uomo dal canto suo, si è difeso affermando che non essere stato lui l’artefice di quella notte focosa, e che per via del sonno non aveva capito che la donna l’avesse scambiato per suo marito senza riconoscerlo.

Subito è stata convocata una riunione con tutti i familiari a cui era ovviamente era presente il neo-sposo: la coppia ha chiesto un risarcimento di 20.000 yuan, che corrispondono circa a 3.000 euro, ma l’ex testimone si è rifiutato di pagare la somma sia per la mancanza del denaro e soprattutto perché a sua avviso la sua non era una posizione imputabile, in quanto la colpa era principalmente della donna.

I due coniugi hanno così denunciato l’uomo per violenza: il giudice non l’ha condannato, ma l’assolto in quanto non ha ritenuto il suo comportamento di tipo doloso.

In questa assurda situazione la peggio forse l’ha avuta lo sposo: un amico-testimone che va a letto con la neo-sposa, la quale evidentemente, conosce così poco il marito da non distinguerlo al buio. Ma, accendere la luce?