Categorie
Consigli

Come sposarsi con 1000 euro ed essere felici

Organizzare un matrimonio con pochi soldi è facile se si segue l’esempio di due sposini islandesi che sono diventati marito e moglie risparmiando

Sposarsi con 1000 euro vi sembra impossibile? Vestiti, torta, location, bomboniere, invitati, ricevimento, casa nuova: se si pensa ad un matrimonio come all’insieme di queste cose, si rischia di mollare prima del fatidico “si” o di sposarsi e restare senza soldi.

Ma se invece si riflette sul suo reale significato e sulla sua concreta importanza, allora si può riuscire a pianificare il giorno delle nozze nel miglior modo possibile, senza affidarsi ad un wedding planner e soprattutto senza spendere troppi soldi.

In periodo di crisi infatti è di fondamentale importanza razionalizzare le uscite soprattutto se si è davvero decisi a fare il grande passo, così come insegnano Lisa e Mark Davison,sposatisi con poco più di 1200 euro.

Vi chiederete come sia possibile organizzare un matrimonio con pochi soldi e in poco tempo; ma in questo caso non è importante quanto hanno speso, ma piuttosto cosa sono riusciti a realizzare spendendo poco.

Questa pittoresca coppia dell’islanda ha pensato bene di organizzare un matrimonio economico chiedendo aiuto alle rispettive famiglie per cercare di limitare le spese, acquistando solo l’essenziale. In questo modo, hanno così deciso:

– di chiedere l’abito da sposa in prestito alla madre di Lisa che l’ha messo a sua disposizione con molto piacere;

– di ricorrere a fiori finti comprati su Internet non solo perché più economici, ma anche per non gettarli dopo la cerimonia, che è stata decorata da rose color avorio, le stesse del bouquet e di quelle date in mano alle damigelle;

– di chiedere nuovamente aiuto alla mamma della sposa per la realizzazione della torta nuziale a quattro livelli, interamente fatta in casa e confezionata con semplici ed economici ingredienti;

– di utilizzare la macchina fotografica e l’abilità di fotografo del cugino di Lisa per lo scatto delle foto e per la conseguente realizzazione di un album matrimoniale;

– di chiedere in prestito una carovana ai rispettivi amici che l’hanno loro concessa per una settimana, il tempo necessario per loro luna di miele

Con la collaborazione di parenti e amici dunque la neocoppia è riuscita ad invitare circa 200 invitati e a sposarsi spendendo poco. In questo modo, sono riusciti comunque a coronare il loro sogno e a trascorrere una giornata importante per la loro storia d’amore in completa serenità e in totale divertimento.