Categorie
Consigli

Gli errori da non commettere dopo la prima notte insieme

Dopo una notte passata insieme alla persona che piace, ci sono degli atteggiamenti da non assumere per evitare di troncare sul nascere una nuova relazione

C’è chi tentenna, chi aspetta, chi va subito al sodo: dopo un appuntamento decisivo arriva sempre la prima notte da passare insieme, quella su cui in pratica si basano le sorti di una storia.

La notte trascorsa è importante per effettuare una serie di valutazioni: se questa è passata in modo piacevole tra coccole, baci e altro sotto le coperte, e al mattino che passa il testimone.

Se infatti il risveglio è stato quasi angelico, ogni mossa successiva potrebbe compromettere la nascita di una relazione (sempre ovviamente se sono queste le vostre intenzioni). Quali sono allora i comportamenti che non si dovrebbero assumere dopo una notte trascorsa insieme al vostro nuovo lui o la vostra nuova lei?

– Soggiornare a casa sua: il fatto di aver passato una notte meravigliosa con l’altra persona non vi autorizza a diventare una sorta di cozza (vale per entrambi i sessi) attaccata allo scoglio. Dopo il risveglio fermatevi solo per condividere la colazione insieme, ma dividetevi per il resto della giornata in modo da aver la possibilità di pensare alla notte appena trascorsa e a quei dettagli piccanti che possano mantenere vivo il desiderio, non dimenticando di condividerlo e renderlo noto anche all’altra metà. Siate prede e cacciatori allo stesso tempo.

Riordinare: vi trovate nel vostro appartamento? No, e allora soffermatevi a raccogliere le vostre cose e andate via: il resto non è di vostra competenza. Un gesto, innocuo e di gentilezza, come quello di rassettare, potrebbe essere frainteso e visto come un tentativo di conquista di un territorio comunque privato e non vostro. Se volete che la vostra storia continui, avrete tempo per dedicarvi alle pulizie (se proprio ci tenete).

Rimorsi. Non si piange sul latte versato e quello che è stato fatto è ormai passato e non può essere cancellato. In questi casi la cosa migliore è pensare all’inverso: se non aveste fatto ciò non avreste mai saputo se vi sarebbe piaciuto o meno. Così invece avete dei nuovi elementi di valutazione che vi permetteranno di decidere se mettere punto o continuare questa nuova relazione. In ogni caso sempre meglio aver vissuto, che non aver vissuto affatto certe situazioni. Prima chiaritevi con voi stessi e solo dopo esternate i sentimenti all’altra persona che potrebbe sentirsi mortificata o a disagio dinanzi il vostro comportamento ambiguo.

Darsi alla fuga. Pensate che brutto svegliarsi e non trovare più al vostro fianco colei o colui con cui credevate di aver condiviso un momento magico. Fuggire al risveglio è sempre una scelta che implica della codardia. Se non vi sentiti sicuri e non siete in grado di affrontare la persona lasciate almeno un biglietto con delle spiegazioni o altro: non è comunque una soluzione idonea, ma è pur sempre qualcosa.

Come vi comporatate voi dopo la prima notte passata con la persona che vi attrae?