Categorie
Tendenze

Gli uomini tendono a dimenticare nomi e anniversari?

Se il vostro lui non ricorda il vostro anniversario non disperate: una ricerca ha dimostrato che per natura gli uomini tendono a dimenticare date e nomi

Il vostro amato dimenticata sempre la data del vostro anniversario? Non ricorda il giorno del vostro compleanno o di altri avvenimenti che vi stanno a cuore? La scienza ha dato una risposta a queste domande.

Care donne non disperatevi, non pensate di non essere amate dal vostro partner o che lo stesso non dia valore a certe date per voi importanti.

Una ricerca dell’Università norvegese di scienza e tecnologia, pubblicata sulla rivista Bmc Psychology, ha infatti dimostrato che per natura gli uomini tendono a dimenticare più facilmente date, ma anche nomi, rispetto alle donne. Lo studio è stato condotto dal professor Jostein Holmen, il quale insieme al suo team, ha preso in esame un campione di 37 mila individui ai quali è stato somministrato un questionario composto da nove quesiti in merito la capacità di ricordare. Nel dettaglio a tutti coloro che hanno presso parte a questa indagine è stato chiesto se avevano la capacità di ricordare dove si trovavano l’anno prima, se erano in grado di riportare una conversazione avvenuta molto tempo addietro ed inoltre se erano in grado di rimembrare molti particolari della propria vita in relazione anche ad altre persone o se erano soliti scordare cose.

Ebbene dai risultati finali è emerso che gli uomini avevano maggiore difficoltà a ricordare soprattutto date e nomi, rispetto alle donne. Messi a confronto infatti l’86,5% ha dichiarato di non ricordare molti nomi di persona rispetto all’89,7% delle signore, mentre in merito alle date si è riscontrata la stessa problematica in quanto il 79,4% dei signori ha dichiarato di non rammentarle rispetto al 64,7% del gentil sesso.

Gli studi del professore Holmen hanno potuto dimostrare però solo il fatto che le donne non godono di una memoria breve così come quella del sesso forte, ma non si è riusciti a scendere nel dettaglio e capire quali siano i motivi principale per cui questo avviene. “Rimane ancora un mistero irrisolto” come affermato dallo stesso Holmen.

E voi che tipologia di memoria possedete: corta, fotografica o a lungo termine?