Categorie
Tendenze

Che sapore ha l’amore?

L’amore ha un sapore dolce: a confermarlo è una ricerca che ha dimostrato come parlare o scrivere d’amore aggiunga dello zucchero ad alimenti che ne sono privi

Dire che l’amore ha un sapore dolce, non è una di quelle frasi fatte, ma il risultato di una ricerca. Sembrerebbe infatti che parlare o scrivere d’amore aggiunga dello zucchero ai cibi e bevande che in realtà sono privi di glucosio, come per esempio può esserlo un semplice bicchiere d’acqua.

Lo studio condotto da Kai Qin Chan dell’università olandese di Radboud, Nijmegen, e pubblicato sulla rivista Emotion, ha coinvolto due gruppi di partecipanti, e prende spunto dalle similitudini e metafore che si è soliti utilizzare quando si prova dell’affetto o dell’amore nei confronti di un individuo, che portano ad esprimersi attraverso termini che fanno riferimento all’essere dolce. Molte parole utilizzate e molti stati d’animo sembrerebbero così non essere frutto della casualità: un altro studio ha per esempio dimostrato di recente che chi è single percepisce una temperatura più fredda rispetto a chi sta in coppia. Non per nulla il freddo è associato ad una condizione di solitudine e mancanza d’affetto.

Il ricercatore Chan ha propinato a degli studenti delle caramelle che dosavano sia un sapore amaro che dolce, in seguito ha chiesto loro di scrivere delle frasi d’amore e altre inerenti al loro attuale stato emotivo. Ebbene dai risultati è emerso che nel momento in cui i giovani scrivevano parole d’amore, il sapore era percepito come più dolce, ma le caramelle erano sempre le stesse. Chan ha poi continuando coinvolgendo un secondo gruppo di studenti ai quali ha fatto bere della semplice acqua distillata, spacciata però per una nuova bevanda. L’esito è stato simile al primo: ai ragazzi che parlavano d’amore il sapore della semplice acqua è sembrato più dolce, nonostante non gli fosse stato somministrato dello zucchero .

Secondo il ricercatore è probabile che il gusto dolce dell’amore sia da attribuire a dei ricordi che risalgono già alle prime esperienze di vita di un individuo, come per esempio il periodo dell’allattamento e il sapore dolce del latte materno, che crea il primissimo intimo rapporto d’amore-affetto tra madre e figlio.

In conclusione se è vero che l’amore ha un sapore dolce, spiegherebbe il retrogusto amaro che resta alla fine di una storia o in seguito ad una delusione.