Categorie
Tendenze

Perdere il partner cercando di cambiarlo

Meglio cambiare a proprio gusto chi si ama e rischiare di perderlo o accettarne pregi e difetti per restare insieme? Ecco i sintomi della mania di controllo

Si rischia spesso di incontrare l’anima gemella, di condividere con lei istanti di vita intensi e veri, e di perderla facilmente solo per un errore di calcolo.

L’amore non è matematica né razionalità, ma a volte bisogna mettere da parte se stessi e pensare di avere accanto qualcuno da amare e da curare senza doppi fini. L’amore però è anche riflessione e condivisione che può spingere a decidere di mettere fine ad una relazione solo perché si diventa succubi di un partner troppo morboso.

Non sempre è così facile riuscire a mollare la presa e a separarsi da chi si ama e spesso si cerca di cambiare pur di non mandare a monte un rapporto da lungo tempo coltivato. Altre volte poi non si comprende che tale mutamento non deve essere la causa di separazione né dell’allontamento del partner, ma solo ed esclusivamente una strategia mirata per far procedere serenamente il vostro rapporto.

C’è chi invece prova a cambiare direttamnte il partner con mezzucci che, una volta captati da questo, lo incitano a fuggire via dalla relazione. Quest’ultimo aspetto è una conseguenza della mania di controllo che spinge un soggetto a volere a tutti i costi la persona di cui si è invaghito.

Questa insistenza spaventa l’altro tanto da spronarlo a cercare una via di fuga dal partner ossessionato e a preferire la fine della storia sentimentale piuttosto che sopportare le continue crisi di chi si ha accanto. In questi casi, infatti chi presenta i sintomi di una vera e propria “mania di controllo” si mostra irrequieto, sempre desideroso di sapere cosa stia facendo il proprio partner o cosa stia pensando in determinati momenti della giornata.

La voglia di controllare l’altro parte dall’insicurezza e dalla mancanza di fiducia che possono dare sfogo a scenate e a litigi senza motivo e senza un senso concreto. Ciò non solo mette in crisi il rapporto, ma stimola il soggetto a stare male senza riuscire a trovare pace interiore. 

Se infatti l’altro decide di andare via, chi rimane è lo stesso che soffre e che ha bisogno di un aiuto per comprendere quale sia il reale problema di fondo. In una relazione di coppia duratura, dunque, invece di scappare, sarebbe meglio che il partner aiuti il soggetto che presenta tale forma di mania, condividendo con lui disagi e crisi e imparando a gestirli per poter ritornare a vivere serenamente.

Un pizzico di altruismo potrebbe risolvere il problema e ridarvi una vera vita di coppia.