Categorie
Tendenze

Perché le donne sono più ansiose degli uomini?

Le donne sembrerebbero essere maggiormente ansiose rispetto gli uomini: il perché viene spiegato da una ricerca condotta dall’Isn-Cnr di Catanzaro

Che le donne siano maggiormente ansiose e stressate rispetto agli uomini, non sembrerebbe essere più un preconcetto culturale, bensì un elemento scientificamente dimostrato. A dare conferma di quanto esposto infatti, sono i risultati pubblici di una ricerca eseguita sul cervello condotta dall’Isn-Cnr di Catanzaro, in collaborazione con l’Irccs Fondazione Santa Lucia di Roma.

L’ansia quindi sembra essere una questione di sesso e di geni. Alla base di questa predisposizione a questi stati ansiolitici, sembrerebbe esserci una variante di un gene, l’5-Httlpr, che viene impiegato nel rilascio della serotonina, nota anche come “ormone del buon umore”. In generale le donne hanno una regolazione differente rispetto agli uomini, e anche un rilascio maggiore della suddetta triptamina: quelle che quindi presentano una variante genetica, che conferisce una disfunzione della regolamentazione della serotonina, sono maggiormente ansiose rispetto agli uomini. Ciò si manifesta anche a livello neurologico con un’alterata anatomia in una regione del cervello che si occupa della regolazione dell’emozione chiamata amigdala.

Per giungere a questi risultati, gli studiosi hanno condotto una ricerca sull’anatomia celebrale di un centinaio di persone sane, dimostrando quindi che data la differente regolamentazione della serotonina, le donne sono maggiormente ansiose rispetto gli uomini, e particolarmente portate a vivere determinate situazione con grande apprensione e stress emotivo.

I risultati dello studio sono importanti al fine di poter riscontrare un giorno, attraverso un semplice prelievo o risonanza magnetica, quali siano nell’immediato, quei soggetti che possono manifestare una propensione maggiore rispetto ad altri, a sviluppare comportamenti patologici.

Condividete i risultati emersi dalla ricerca oppure siete scettici in merito all’argomento? Certo è che la scienza fa grandi passi avanti, e alcuni elementi a volte sottovalutati, se presi in tempo, possono prevenire conseguenze peggiori.