Categorie
Notizie

Si libera di uno stalker spogliandosi in pubblico

Quale rimedio migliore per liberarsi dalle ossessive attenzioni di uno stalker se non quello di attirare l’attenzione su di sé? Ecco cosa ha fatto una donna

A volte l’ingegno umano spinge a trovare delle soluzioni affrettate in caso di emergenza, così come ha fatto una donna cinese.

La protagonista della curiosa storia è infatti una ragazza asiatica che, pur di salvarsi la pelle e sfuggire alle mire dell’uomo che la stava inseguendo, ha pensato di spogliarsi in pubblico e di attirare l’attenzione dei passati e dei presenti.

Il fatto si è verificato mentre la donna stava camminando a Dongguan, città in provincia di Guangdong, quando ad un tratto si è accorta di essere inseguita da un individuo che guidava una moto. 

Ed è stato allora che la pseudovittima si è fermata, è salita su un palco posto li vicino per concerti ed eventi pubblici e ha iniziato a togliersi i vestiti di dosso e ad attirare su di sé l’attenzione e la curisosità di chi le stava intorno. All’inizio il comportamento della donna ha turbato qualcuno e ha fatto ridere altri, ma ha ottenuto l’approvazione nel momento in cui lo stalker in moto è fuggito via in seguito all’arrivo della polizia.

La donna non si è limitata però allo spogliarello pubblico, ma ha sfidato il suo inseguitore urlandogli contro: “E’ questo quello che volevi vedere? Buona visione” e prendendolo in giro rassicurata e supportata dai presenti che, nel frattempo, avevano compreso la sua situazione di pericolo e la sua richiesta di aiuto.

Con questo atteggiamento, la donna è riuscita a mettere in imbarazzo il suo stalker che subito è fuggito dopo essersi sentito accusato dai mille occhi puntati addosso a lui. Dal canto suo la protagonista, anche se in un primo momento ha provato vergogna, ha poi trovato il coraggio nel supporto di tutti quelli che sono rimasti al suo fianco.

Sebbene a causa del gesto la donna ha rischiato l’arresto, comprendendo le ragioni della vittima che ha spiegato che si era trattato di difesa personale, la polizia ha deciso di non punirla e di lasciarla libera, rivolgendole anche i complimenti per la geniale soluzione.

La storia dimostra che quando si vuole e soprattutto in casi di emergenza, forza e coraggio si possono anche trovare!