Categorie
Notizie

Da modella a suora di clausura: ecco la storia di Olalla Olivero

Dopo un pellegrinaggio a Fatima, ecco come una sexy e affascinante modella sceglie di cambiare totalmente la sua vita, decidendo di prendere i voti di clausura

Cambiare totalmente vita si può come ha dimostrato Olalla Olivero che da modella ha deciso di prendere i voti di clausura dopo aver udito la “chiamata del Signore”.

Alcuni di voi si chiederanno come possa accadere una cosa del genere, mentre altri giudicheranno folle il gesto della sexy trentaseenne attrice spagnola che, dopo essere tornata da un pellegrinaggio dal Santuario Nostra Signora di Fatima in Portogallo, ha messo fine alla sua nota carriera per seguire la sua vera vocazione.

La giovane modella e showgirl infatti, è entrata a far parte di un ordine di semi clausura perché ha sentito di dover rispondere alla chiamata, per fuggire dall’esistenza vuota e troppo futile che stava vivendo, per abbracciarne invece una, fatta di valori spirituali e di veri momenti carichi di sentimento.

E così come un “terremoto interiore” questa decisione le ha cambiato la vita e anche il modo di pensare, che l’ha indotta ad allontanarsi da “un mondo fatto di bugie e di apparenze, di una società che esalta la violenza e la droga”.

Olalla vorrebbe fungere da modello per tutte quelle donne che sono alla ricerca della propria dignità e che affrontano ogni giorno sfide ardue e non riescono, come lei, a prendere delle decisioni importanti e fondamentali per la loro esistenza e per la loro serenità.  

Lei, bella e dal fisico mozzafiato, che già per molte era uno stereotipo da seguire e da imitare, molla il successo e dice no alla notorietà che l’ha resa protagonista della tv spagnola, dicendo invece di si alle preghiere e a quella solitudine che le offrirà il tempo di riflettere sulla sua vita passata.

L’attrice si mostra del tutto convinta e non presenta segni di incertezza, presa a pieno da qual senso religioso e quel fermento spirituale che l’accompagna nella sua coraggiosa scelta, per la quale è stata criticata da molti che non hanno compreso la sua esigenza di cambiamento. 

Nonostante tutto, a testa alta, Olalla prosegue verso la sua meta e non da agio a chi le consiglia ancora cosa sia più giusto per lei e a chi, in questo modo, non le permette di scegliere autonomamente, supportandola in questo importante momento.