Categorie
Tendenze

Verità sul tradimento: l’infedele si sveglia presto

Capire i segni dell’infedeltà è ancora più facile grazie ad uno studio americano che ha scoperto che chi tradisce non riesce a dormire e si sveglia presto

Ogni verità prima o poi viene a galla e stavolta colpisce i partner infedeli che dormono poco proprio perché colpevoli di tradimento.

Il soggetto che ha tradito il proprio partner è lo stesso che dorme di meno e si sveglia presto senza comprendere il vero motivo del suo comportamento. Un punto questo che va a favore di tutti i partner traditi che vogliono provare l’infedeltà e che possono ora capire se la persona che dorme loro accanto sia sincera o, in realtà, nasconde degli scheletri nell’armadio.

Scoprire l’infedeltà del proprio compagno o del proprio coniuge non è più un problema, infatti, se si considera quanto affermato dagli psicologi dell’Harvard University, i quali hanno condotto uno studio al riguardo, per dimostrare il nesso tra organismo umano e infedeltà.

Secondo i cercatori americani sembrerebbe, infatti, che chi si sveglia presto al mattino avrebbe qualcosa da nascondere al proprio partner, tanto da non riuscire a dormire perché assillato dai sensi di colpa. Proprio perché cosciente della propria infedeltà, il partner che ha tradito avrebbe difficoltà a distendere i nervi, anche nel caso in cui reputa giusto portare avanti la relazione extraconiugale.

Il campione di 200 soggetti sottoposti allo studio ha dimostrato, infatti, che le scelte del singolo soggetto sono strettamente connesse all’orologio biologico che guida le reazioni e gli atteggiamenti quotidiani. I partner analizzati non erano però a conoscenza del reale scopo della ricerca, in modo da non destabilizzare il proprio equilibrio interno e compromettere i risultati dello studio che, invece, in questo modo sono risultati veri e sinceri.

Dalle risposte fornite, i ricercatori hanno compreso che ogni individuo ha una fascia ideale nella quale appare maggiormente sincero e onesto e un’altra durante la quale appare, invece, bugiardo e contraddittorio. Questo spiegherebbe perché l’infedele non riesce più a dormire nelle ore mattutine, nelle quali, preso dai sensi di colpa, sarebbe alquanto più leale e autentico

Se non credete a quanto scoperto dai ricercatori americani, potrete sempre verificare e tenere un occhio aperto con il quale osservare chi vi dorme accanto.