Categorie
Notizie

Crisi coniugale: un fantasma copula con la moglie

Due coniugi inglesi sono stati costretti ad abbandonare la loro abitazione perché uno spirito abusava della moglie a qualsiasi ora del giorno e della notte

La crisi in un matrimonio può essere attribuita a diversi fattori: più comunemente un rapporto di coppia si incrina nel momento in cui subentra una terza persona, la quale rompe ogni equilibrio.

Di sicuro una coppia inglese, non si sarebbe mai aspettata che la loro relazione sarebbe stata messa in discussione addirittura da un fantasma.

La storia, che ha del paranormale e dell’incredibile, arriva direttamente dalla grigia e umida Londra, dove una coppia è stata costretta ad abbandonare la propria casa, in quanto infestata da uno spirito, che a quanto pare si era invaghito della moglie di Kevin Rawson: Deborah. I loro 20 anni di matrimonio sono stati cosi messi in crisi da questo e assurdo terzo incomodo, che a quanto emerge dal racconto dei due coniugi, aveva la cattiva abitudine di abusare sessualmente di Deborah a qualsiasi ora del giorno, ma anche della notte. La donna infatti ha raccontato che una volta il fantasma libidinoso ha costretto addirittura il marito ad allontanarsi dal letto per poter copulare tranquillamente con lei.

La signora Rawson confessa che Mark, ovvero il fantasma al quale è riuscita a scattare anche una foto, è uno spirito di bell’aspetto, il quale si aggirava nella loro dimora a qualsiasi ora, intrattenendosi con la stessa per mezz’ora durante i loro particolari incontri, i quali iniziavano a farsi sempre più frequenti. “Abbiamo chiesto aiuto anche ad esorcisti e medium, ma non c’è stato nulla da fare”, hanno dichiarato i coniugi Rawson durante una loro intervista.

Esasperato Kevin ha deciso che la soluzione migliore sarebbe stata quella di abbandonare la loro casa, e dire finalmente addio all’amante dell’oltre tomba della moglie e alle loro sessioni di piacere. Secondo alcune voci però, c’è chi mormora che Deborah non sarebbe stata totalmente contenta di abbandonare quello spiritello birichino che amava sorprenderla e possederla. Magari il suo Mark somigliava a bel Patrick Swayze nel film “Ghost”.

Sarà vero o si tratta dell’ennesima trovata per avere un po’ di notorietà?