Categorie
Tendenze

Gli umili e i modesti lo fanno meglio: sarà vero?

Gli uomini attraenti sono gli amanti perfetti? Secondo quanto emerso da una ricerca per le donne non sempre la bellezza è sinonimo di ottime prestazioni a letto

Si dice di “non giudicare un libro da una copertina”: in effetti tale principio andrebbe applicato quotidianamente anche alle persone. Per esempio: non è detto che i cosiddetti belloni siano gli amanti perfetti per le donne, le quali molte volte restano deluse.

Secondo infatti quanto riportato da uno studio, i migliori sotto le lenzuola sembrerebbero essere i modesti e i riservati. A sfatare il mito del macho è stata l’Università del Nord Texas che ha effettuato la sua ricerca su un campione di 459 ragazzi del college. In base a quanto riscontrato nella maggior parte dei casi non sempre i ragazzi con maggiore sex appeal sono gli stessi che riescono a mantenere le stesse aspettative durante i momenti più piccanti. A differenza invece dei ragazzi più riservati che al contrario sembrano essere gli amanti ideali.

Per le ragazze intervistate quindi non ci sono dubbi: il ragazzo modesto e umile è migliore di quello più bello anche perché rispetto a quest’ultimo è anche meno incline al tradimento.

Ma a dar conferma di quanto questa figura di uomo sia maggiormente gettonata è un secondo studio, stavolta condotto dalla Università di Nottingham e dalla Liverpool John Moores Universty le quali hanno analizzato quali sono le caratteristiche ideali che deve possedere un partner ideale per le donne. Anche in questo caso ad emergere non è tanto l’aspetto fisico quanto quello caratteriale: le donne infatti desiderano avere al proprio fianco un uomo generoso e altruista, soprattutto nel caso in cui lo scopo è quello di improntare una relazione di lunga durata che conduca al matrimonio e all’avere dei figli.

La bellezza quindi per l’universo femminile non viene considerata come l’aspetto fondamentale ne per quando riguarda la sfera sessuale ne in merito l’intenzione di mettere su famiglia: del resto tolta questa sono altre poi le qualità che rendono “appetibile” una persona, e in questo caso un uomo.

Concordate con i risultati della ricerca? O potrebbe semplicemente riassumersi in una questione di aspettative non soddisfatte?