Categorie
Consigli

“È stato un momento di debolezza”: come confessare un tradimento

Ecco quali sono le motivazioni che portano a confessare un tradimento e le conseguenze che potrebbero derivarne

Chissà quanti di voi dopo avere tradito si sono trovati nella condizione di non potere più chiudere occhio durante la notte a causa del rimorso e del senso di colpa e sono giunti alla decisione di vuotare il sacco e confessare la propria colpevolezza.

 Ma cosa si nasconde dietro la volontà di ammettere un tradimento? E soprattutto qual è il modo più indolore per poterlo confessare?

Prima di tutto è utile capire quali sono le motivazioni che ci spingono alla confessione: vogliamo farlo per rendere pulita la nostra coscienza e continuare a vivere in tutta serenità la nostra relazione? Oppure per vendicarci del nostro partner, innescando in lui un profondo senso di gelosia? O ancora, è forse la inconscia volontà di mettere definitivamente fine alla nostra relazione che ci porta a rivelare il nostro segreto? In qualsiasi caso bisogna certamente essere consapevoli che le conseguenze di una rivelazione di questo tipo possono essere le più disparate.

Ammettere le proprie colpe non porta necessariamente ad ottenere il perdono da parte del partner, ma può anzi innescare in lui una mancanza di fiducia e un pregiudizio nei vostri confronti che potrà essere utilizzato contro di voi nella vostra vita futura. Nel caso in cui lo scopo della vostra confessione è quello di adottare una strategia per farvi lasciare o per vendicarvi del partner, pensate che proprio in quel momento potreste ottenere da lui il perdono e ricevere molta più comprensione di quella prevista. Se volete confidarvi con qualcuno prima di parlarne apertamente con il partner, evitate assolutamente gli amici in comune e assicuratevi che la persona che vi sta ascoltando sia davvero fidata. Se pensate che ammettere di avere tradito in uno stato di incoscienza possa alleviare le conseguenze vi sbagliate: l’altro potrebbe avere serie difficoltà ad accettare una vostra perdita di controllo. Se, infine, siete dei traditori incalliti, è inutile porre il vostro partner di fronte ad una mezza verità, piuttosto potrebbe essere utile valutare concretamente il vostro rapporto e prendere la decisione più giusta per entrambi.

E voi? Avete mai confessato un tradimento? Quali sono state le conseguenze?