Categorie
Tendenze

Oggi sposi? Solo se low cost

Secondo una recente indagine ISTAT negli ultimi 2 anni i matrimoni in Italia hanno subito una diminuzione a favore delle convivenze.

Matrimonio o convivenza? Oggi non è più una scelta di vita, ma una decisione quasi obbligata: secondo una recente indagine dell’ISTAT, infatti, sono sempre di meno le coppie che decidono di sposarsi e crescono sempre più quelle che invece preferiscono la convivenza.

È proprio così: negli ultimi 2 anni ben 30.000 persone in meno hanno deciso di sposarsi e mettere su famiglia, preferendo la convivenza o il matrimonio low cost. Il decremento, pari al 6% contro l’1,2% medio annuo degli ultimi 20 anni, è stato particolarmente sentito in alcune regioni italiane, specialmente nel Lazio, in Toscana, in Piemonte e in Campania ed è probabilmente stato accentuato dalla crisi economica dell’ultimo periodo, che ha portato molti giovani senza un lavoro fisso a prolungare la loro permanenza in casa, a risparmiare sulla cerimonia o a scegliere, seppur spesso temporaneamente, la convivenza.

Quali gli espedienti utilizzati per risparmiare sul “gran giorno”? Davvero i più svariati: invitati in quantità limitata, bomboniere e servizio fotografico fai da te, cene anziché pranzi, pietanze sempre più economiche, auto in prestito da amici, abito nuziale a noleggio e, addirittura, inviti recapitati tramite social network o sms. Seguendo questi accorgimenti molte coppie hanno risparmiato sino al 75%! Effetto della crisi economica o sintomo di una minore considerazione della tradizione matrimoniale?