Categorie
Tendenze

L’amicizia fra uomo e donna esiste davvero?

L’amicizia è condivisione di esperienze, ma è possibile instaurarla con una persona di sesso opposto?

È un legame che spesso può tramutarsi in un sentimento travolgente, a volte invece può naufragare a causa di una dichiarazione d’amore inaspettata, e forse solo in pochi casi riesce a mantenersi vero e puro nel tempo. Stiamo parlando dell’amicizia fra uomo e donna.

Un’amicizia è condivisione di esperienze, sostegno nei momenti di difficoltà, rivelazione di segreti inconfessabili. Ma cosa succede quando l’amico in questione è di sesso opposto al nostro? Alcuni psicologi sostengono l’impossibilità dell’esistenza di un rapporto di questo tipo, poiché la rigida e antica distinzione fra il ruolo dell’uomo lavoratore e della donna regina della casa, imporrebbe che gli unici momenti di condivisione rubati alle occupazioni giornaliere siano quelli romantici o erotici.

Ma se guardiamo la società attuale è innegabile constatare che i momenti che uomo e donna passano insieme sono di gran lunga maggiori rispetto al passato, basti pensare all’ingresso della donna nel mondo del lavoro, che la porta ad essere spesso considerata come collega prima che come donna. Se a questo aggiungiamo le disparate attività che uomo e donna svolgono insieme quotidianamente durante il loro tempo libero, ci accorgiamo che sono davvero tante le occasioni per instaurare un solido rapporto di amicizia. Ma a determinate condizioni.

Sarebbe opportuno cercare di chiarire le proprie idee prima di definire la persona di sesso opposto “amica”. Cosa proviamo quando trascorriamo del tempo insieme? Semplicemente piacere o attrazione? Ci accontentiamo di una serata insieme davanti a una birra o desideriamo che il rapporto si evolva in qualcosa di più appassionato? E cosa succede a quel rapporto speciale quando accanto a noi appare la figura di un partner ufficiale?

Raccontate le vostre esperienze!