Categorie
Tendenze

Matrimonio senza frontiere: lei all’altare, lui davanti al computer

Lo sposo si ammala poco prima delle nozze, ma la coppia non rinuncia a sposarsi e lo fa con l’ausilio della tecnologia

In un’era in cui sono più le coppie che prima si separano e poi divorziano, c’è chi è ancora disposto a fare di tutto per pronunciare il fatidico si.

E’ quanto successo ad una coppia californiana, Samuel Kim e Helen Oh, entrambi di 27 anni. I due avevano invitato i rispettivi amici e parenti, tra l’altro provenienti dalla Korea e da New York, per celebrare le loro nozze nel sud della California. A pochi giorni dal matrimonio Samuel si ammala, a causa di una presunta infezione ai polmoni: qualche campanello d’allarme c’era già stato in precedenza ma, per non fare preoccupare la futura mogliettina, non gli aveva dato peso. Il suo silenzio però, lo ha costretto ad un ricovero forzato in isolamento in ospedale.

Che fare? Rimandare la cerimonia e i 500 invitati a casa? I due non ne hanno voluto sapere, e così sono ricorsi alla tecnologia, celebrando il primo matrimonio via Skype: lo sposo in ospedale, e la sposa da sola all’altare, mentre su uno schermo le loro immagini erano proiettate l’una accanto all’altra. Cinque cameramen hanno ripreso la cerimonia, che gli invitati hanno potuto visionare sullo schermo, mentre lo sposo seguiva tutto da un portatile. La cerimonia non sarà stata sicuramente perfetta, ma i novelli sposi erano davvero felici. Gli ospiti dal canto loro, hanno apprezzato l’idea, che hanno definito “ispirante”. Una cosa è sicura: “in salute e in malattia” i due hanno voluto essere insieme, per coronare il loro sogno. E’ già un buon inizio.