Categorie
Notizie

L’OMS lancia l’allarme gonorrea: batterio resistente agli antibiotici

L’Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l’allarme per la diffusione di una forma pericolosa di gonorrea che sembra resistere anche agli antibiotici

Tempi duri per gli amanti dei rapporti non protetti: in base infatti ai risultati degli studi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il sesso orale può produrre una pericolosa forma di gonorrea altamente resistente agli antibiotici che da anni vengono utilizzati per curarla.

Nell’articolo della BBC, dove viene intervistata la dottoressa Teodora Wi, epidemiologa dell’OMS, si legge che in tre casi registrati rispettivamente in Francia, Spagna e Giappone, l’infezione è stata impossibile da curare.

Ogni volta che viene introdotta una nuova classe di antibiotici per curarla il batterio si irrobustisce sempre più”, afferma la dottoressa Wi.

La gonorrea è una malattia che può infettare il retto, la cervice uterina e la gola. La diminuzione dell’abitudine a fare sesso protetto ha facilitato la diffusione di questo batterio, tanto che l’OMS ha pensato di sviluppare un vaccino antigonorrea al posto degli antibiotici che non sembrano più efficaci come prima.

Molte persone che hanno la gonorrea in gola non capiscono di averla ed è molto probabile che contagino altri partner facendo proprio sesso orale”, ha affermato il dottor Mark Lawson della British Association for Sexual Health and HIV, intervistato dalla BBC.