Categorie
Notizie

Tu mi lasci ed io ti cancello: scoperto un farmaco contro i brutti ricordi

Attualmente in sperimentazione il farmaco che permette di cancellare i brutti ricordi: scopriamo di cosa si tratta

“Se mi lasci ti cancello” è il titolo di una commedia drammatica americana interpretata da Jim Carrey e Kate Winslet, che li vede nei panni di una coppia giunta al capolinea, il cui dolore per la rottura spinge entrambi a voler cancellare i ricordi della loro storia, grazie al servizio Lacuna Inc.
Dalla finzione cinematografica alla realtà: secondo un gruppo di neuroscienziati di New York, guidati dalla professoressa Cristina Alberini, è possibile dimenticare i brutti ricordi.

Ma come funziona questo processo? In pratica viene innestato un meccanismo che permette di rafforzare i ricordi positivi, legati a particolari ormoni, a discapito di quelli più dolenti, legati a episodi drammatici e traumatici come un lutto, un incidente, o una rottura. La professoressa Alberini afferma che il momento adatto per agire è quello in cui la memoria è più labile: si interviene con dei farmaci che bloccano i recettori del cortisolo, nel caso in cui si tratti di ricordi brutti, mentre si agisce con il fattore di crescita IGF2, che aumenta la persistenza del ricordo, nel caso si tratti di ricordi piacevoli.

Attualmente questo tipo di studio è testato solo su dei topi, ed è probabile che a breve potremmo vederlo sperimentare anche sull’uomo. Secondo voi è giusto cancellare i brutti ricordi e vivere una vita senza dolore, oppure una vita senza dolore non può essere chiamata realmente tale? Credete che un dolore causato da una rottura possa considerarsi un’esperienza di vita che fortifica, o ci sono storie di cui è meglio non ricordare né l’inizio, né tanto meno la fine? E infine, pensate che si possa realmente dimenticare del tutto qualcuno?