Categorie
Notizie

Vittime del phubbing: tutti attaccati allo smartphone

Siamo tutti vittima del phubbing, ovvero la tendenza a snobbare le persone reali per comunicare con quelle virtuali attraverso il proprio smartphone

Al giorno d’oggi sembra che i rapporti virtuali vengano preferiti a quelli reali: si è vero, si continua ad uscire con gli amici ma poi non si resiste alla tentazione di prendere il proprio cellulare per vedere chi ci ha scritto su Whatsapp o collegarsi a Facebook per vedere cosa stanno facendo gli altri in rete.

Questa nuova mania, se così vogliamo definirla, si chiama phubbing, ed è un neologismo tra le parole inglesi phone e snubbing, e si riferisce all’atto di snobbare chi si ha di fronte per smanettare con il proprio telefono e dare importanza a chi non c’è.

Un’azione di questo tipo porta ad ignorare gli amici in carne ed ossa con cui si ci incontra in un locale per esempio, per quelli virtuali dei social.

Questo tipo di atteggiamento incrina non solo le amicizie, ma anche e soprattutto i rapporti di coppia dove un partner si sente ovviamente trascurato dalla sua dolce metà.

Spegnere il telefono e concentrarsi su chi si ha di fronte è un ottimo passo per riconquistare quei contatti umani veri.