Categorie
Notizie

Il cancro al seno colpisce anche gli uomini

Uno grafico di 48 anni, Stefano Saldarelli, racconta del suo cancro al seno sottolineando come, al contrario di quello che si pensa, “non è solo roba da femmine”

Quando si parla di cancro al seno si è soliti pensare che sia una malattia che riguarda solo le donne: niente di più sbagliato.

Ne è un esempio Stefano Saldarelli, un grafico di Prato di 48 anni, che nell’agosto del 2017 ha scoperto di avere un cancro al seno e ha deciso di raccontare il suo calvario, lanciando una campagna di prevenzione.

È stata la moglie Antonella a notare un rigonfiamento all’altezza del suo capezzolo sinistro, che da un primo accertamento è stato indicato come “tumefazione a sede mammaria sinistra”. Stefano viene operato il 5 dicembre e a quel punto non vi sono più dubbi: “carcinoma duttale infiltrante alla mammella”. Inizia cosi le sue 12 sedute di chemioterapia: adesso è a metà del trattamento.

Il 48enne ha deciso di raccontare la sua malattia e il disagio provato per essere stato l’unico uomo in attesa per una mammografia, con altre donne che condividono il suo stesso dolore, all’interno del suo blog dove lancia la sua campagna #cancroalsenomaschile, mettendoci letteralmente la faccia e il suo corpo nudo con le cicatrici e in cui si può leggere una scritta colorata che recita così: “Il cancro al seno non è solo roba da femmine”.