Categorie
Notizie

Un amore troppo “tecnologico” porta le coppie a litigare

I dispositivi mobile possono rivelarsi utili per la coppia, tuttavia un loro utilizzo errato può generare malumori e discussioni. Scopriamo perché

La tecnologia ha migliorato il nostro modo di comunicare accorciando le distanze e favorendo anche la nascita e la maturazione di amori a distanza.

Tuttavia anche le coppie divise da distanze irrisorie fanno largo uso di dispositivi per essere sempre connesse col proprio partner, sviluppando così anche una sorta di dipendenza.

La Kaspersky Lab, un’azienda che si occupa di sicurezza informatica, ha condotto uno studio specifico su come la tecnologia influenza la vita di coppia. Da questo è emerso come il 62% degli intervistati concorda sul fatto che comunicare attraverso i dispositivi mobile aiuta a sentire la propria metà meno distante. Tuttavia il loro utilizzo può avere anche degli aspetti negativi portando a delle vere e proprie discussioni. Il 57% delle persone coinvolte infatti, ha affermato di aver avuto discussioni per via dell’utilizzo dello smartphone durante un pasto o nel corso di una conversazione face to face.

Il 45% ha invece affermato di aver litigato a causa di un messaggio il cui contenuto non è stato interpretato correttamente.

Il General Manager Italy di Kaspersky Lab si è espresso con queste parole in merito i risultati dello studio: “Le persone possono godere appieno dei grandi vantaggi che il mondo digitale offre, senza creare attriti con il proprio partner, con semplici accorgimenti: prestando sempre attenzione al proprio partner non solo online, ma anche nel mondo reale”.

Insomma i dispositivi possono essere amici della coppia, ma possono rivelarsi l’opposto nel momento in cui se ne fa un cattivo utilizzo.