Categorie
Notizie

Il disordine può compromettere i rapporti intimi

Il disordine presente nella camera da letto o nel soggiorno può distogliere l’attenzione dai rapporti intimi, e generare stress e scarsa autostima

Sapevi che il desiderio sessuale può essere compromesso anche da quanto si mantiene o meno pulita e ordinata la propria abitazione?

Secondo infatti la psicologa e life coach britannica Jo Hemmings, il disordine di una casa si riflette poi anche sulle relazioni con le altre persone: chi vive tra le sue cose sparse in giro infatti, scopre di avere problemi a relazionarsi al di fuori delle propria mura. Questo accade in quanto un’abitazione poco ordinata può portare anche alla depressione, e di conseguenza ad una bassa autostima.

La stanza da tenere maggiormente ordinata è sicuramente la camera da letto, luogo di sesso e sonno, in cui è meglio non avere distrazioni. Secondo infatti degli studi scientifici la camera da letto deve essere un luogo di comfort, pace ed incontro: in questo modo anche i rapporti intimi ne trarranno giovamento.

Meglio quindi creare spazio e liberarla da cose inutili.

Lo stesso discorso vale anche per il soggiorno così come dimostrato dai neuro-scienziati della Princeton University. Il disordine che lo attanaglia può portare ad una diminuzione della concentrazione e aumento quindi dello stress, oltre ad avere un impatto negativo sulle nostre relazioni dato che si tratta di un luogo in cui ci si rilassa godendo del tempo con le persone amate.

Insomma, il caos genera conflitti: meglio fare ordine.

Cosa ne pensi?