Categorie
Tendenze

Confessare o no un tradimento? Questo è il dilemma!

Confessare un tradimento al proprio partner? Sembra proprio che per gli italiani sia assolutamente da evitare

Che il tradimento sia una pratica sin troppo diffusa è noto a tutti, ma quanti di voi pensano effettivamente che sia necessario confessare tutto al proprio partner?

Ecco cos’hanno risposto gli italiani.

Assolutamente vietato confessare la scappatella: lo rivela un sondaggio condotto da un portale d’incontri extraconiugali, che ha reso noto come il 48% degli italiani è contrario a rivelare un flirt fuori dalla relazione al proprio partner. Quali sono i ragioni? La prima motivazione, prevedibilmente, è quella di non volere deludere il partner, seguita dal timore di ricevere giudizi negativi da parte di parenti e amici e dall’opinione che il partner, in fondo, preferirebbe non venire a conoscenza dell’infedeltà del partner.

Il dato più curioso (e forse più amaro) che è emerso è che più della metà dei partecipanti al sondaggio ha ammesso di avere tradito poiché convinto di avere a propria volta subito un tradimento mai confessato dal partner e di avere deciso di agire, dunque, con la precisa volontà di “vendicarsi”. A tal proposito, il fondatore del portale di incontri che ha promosso questo sondaggio ha dichiarato che non necessariamente tutte le coppie pongono la fedeltà e la monogamia alla base del loro rapporto, semplicemente perché stabiliscono un proprio equilibrio nell’ottica di un rapporto più “aperto”, che prevede quindi anche scappatelle e flirt extraconiugali.

Pensate davvero che, in certi casi, la formula “aperta” possa fare funzionare una coppia?