Categorie
Tendenze

Combattere la demenza senile? Ecco come

È possibile reagire alla demenza senile? Scopriamo cosa afferma, in merito l’argomento, un recente e brillante studio dell’Università di Exeter

È possibile contrastare la predisposizione genetica alla demenza senile?

Secondo un recentissimo studio dell’Università di Exeter (USA), pubblicato su riviste del settore geriatrico e presentato in occasione del Congresso sull’Alzheimer a Los Angeles (2019), uno stile di vita sano contribuisce sensibilmente a diminuire il pericolo di sviluppo della demenza senile.

La ricerca ha evidenziato che, anche quei soggetti geneticamente predisposti a malattie degenerative, conducendo uno stile di vita attivo e seguendo un’alimentazione sana, registravano un calo del 32% del rischio di demenza senile.

Sono stati selezionati oltre 196.000 individui, di età superiore ai 60 anni: tutti avevano un alto rischio genetico di progressione di malattie degenerative, ma coloro che conducevano uno stile di vita poco “virtuoso”, sono risultati avere il triplo delle probabilità di incremento della demenza senile.

I criteri di analisi dei fattori a rischio hanno riguardato tutti quegli elementi strettamente connessi al morbo di Alzheimer.

Per quanto concerne, invece, lo stile di vita, sono stati presi in considerazione i dati relativi ad abitudini alimentari, esercizio di attività fisica, consumo di tabacco ed alcool.

Che ne pensi?