Categorie
Tendenze

Le donne subiscono un calo del desiderio prima dell’uomo: vero o falso?

In una relazione di lunga durata, chi è il primo ad avvertire un calo del desiderio tra l’uomo e la donna? Ecco cosa ha scoperto un recente studio

Secondo uno studio, in relazioni lunghe, le donne sono vittime del calo del desiderio prima dell’uomo.

La ricerca ha esaminato coppie coinvolte in relazioni di circa un anno ed i fattori che influenzano questo stato collegandoli al “tempo” (rapporti lunghi/convivenze/matrimonio) e alle incombenze familiari (faccende/figli/problemi di salute).

In una coppia, spesso le donne sono “distratte da altre cose” per pensare al sesso. Se ci sono bambini piccoli e la casa da gestire, per esempio, si sentono sovraccariche e tutto (sesso compreso) passa in secondo piano.

Un’altra causa dipende dalla non condivisione delle preferenze sessuali del partner. In questi casi basterebbe parlare apertamente per cercare di risolvere il problema. Spesso le coppie hanno paura di comunicare cosa piace e cosa no, e questo crea disagi che sfociano nel calo del desiderio.

Come mantenere vivo il sesso?

Cercare di suddividere il carico domestico e la gestione dei figli. Rimarrà più tempo alla coppia, da destinare al partner e alla sessualità. Essere sinceri l’uno con l’altra aiuterà a capire le esigenze e a migliorare i rapporti rendendoli più piacevoli per entrambi.

La sessualità può essere considerata come una pianta che tutti e due devono coltivare. Il sesso dovrebbe essere “in agenda” ed ogni coppia dovrebbe ritagliarsi uno spazio in cui dedicarsi a questa piacevole attività per mantenerla sempre viva e attiva.

Qual è la tua opinione in merito?