Categorie
Tendenze

La propria password come garanzia di amore sincero

Nell’era di internet, i ragazzi si dimostrano fiducia scambiandosi le password e, spesso, creandone una in comune allo scopo di conoscere le azioni del partner.

Come si dimostra, in un rapporto di coppia, la fiducia nei confronti del partner? Fornendogli la propria password o, ancor meglio, permettondogli di poterla scegliere, mantenendo così tutto alla luce del sole.

In un tempo incerto come il nostro, dove i social network la fanno da padrone, un pegno d’amore è rappresentato dallo scambio delle chiavi d’accesso ai propri contatti internet e alle proprie e-mail. Come testimonianza del legame, infatti, questa sorta di baratto sancisce un duraturo patto tra i due amanti, oltre ad una prima promessa di fedeltà.

Secondo un sondaggio newyorkese, i più giovani preferiscono creare “password di coppia” e contatti in comune, in modo da poter tenere sotto controllo l’altro e soprattutto scoprire in tempo reale un eventuale tradimento. Sebbene ciò possa sembrare una violazione della vita privata altrui, un’ ulteriore conferma di tale tendenza è fornita da una recente indagine telefonica americana, che ha registrato l’abitudine di scambiare la password con amici fidati o fidanzati nel 30% dei ragazzini.

Per ora, questo sembra essere un modo efficace di provare la sincerità del partner; ma pensandoci bene, ciò dimostra anche l'insicurezza che ogni giorno assilla l'animo umano, contrastato da mille pensieri e mille messaggi sul tradimento e quindi sempre in stato di continua ansia. E allora internet appare come l’unico mezzo per stare tranquilli! Ma quando internet non c’era e non esistevano nemmeno tutti i mezzi ad esso connessi, come si viveva il rapporto di coppia? Sarebbe meglio tornare a chiudere gli occhi e far finta di niente o rimanere allo stato attuale, dove si conosce ogni particolare del proprio compagno?