Categorie
Tendenze

A cena fuori: ma chi paga?

Quando si accetta un invito ad una cena di coppia, ancora oggi è l’uomo a pagare il conto

La parità dei sessi ha permesso alla donna, ormai indipendente, di svolgere le azioni che prima erano di competenza solo dell’uomo, rendendola così autonoma anche economicamente. Certe volte, però, lei sa mettersi da parte, ridando il timone nelle mani di lui; o facendogli pagare il conto di una cena galante ed intima.

Il bon ton insegna che il conto di una cena di coppia dev’essere pagato dall’uomo, in segno di dono alla propria partner, che accetta il gesto di rito. Ultimamente, però, accade che la donna, non accettando di dipendere dal proprio compagno, contribuisca a versare la propria parte. Questo è verificabile quando lei lavora per conto suo e percepisce uno stipendio che la rende autonoma economicamente. Nel caso contrario, quando uno dei due guadagna di meno, o addirittura non possiede un lavoro, sembra più indicato far pagare chi ha più soldi.

Al primo appuntamento, però non si transige! Resta l’uomo a pagare e ad offrire la cena, in segno di galanteria e di rispetto, sebbene questo può restare un caso singolo nel rapporto di coppia. Quando la storia diventa seria, infatti, ogni volta che si esce a cena, si potrà decidere di far pagare la compagna o, perlomeno, di condividere anche il conto, dividendo la somma. La scelta risulta ardua, ma è questione solo del buon senso di ognuno!

Direttamente dal web, però, la soluzione più accettata dalle giovani coppie rimane la spartizione equa del conto, in modo da evitare qualche pensiero imbarazzante e da mantenere la parità nel rapporto. Ma equità a parte, ritenete sia meglio che ogni volta paghi l’uomo o che la donna contribuisca ?