Categorie
Tendenze

Aggiungi un posto a tavola che siamo una famiglia allargata

La famiglia allargata è una conseguenza delle separazioni e dei divorzi, che permette di tenere uniti insieme due nuclei familiari già esistenti attraverso il nuovo rapporto sentimentale di due persone separate

Una conseguenza dei divorzi e delle separazioni è la famiglia allargata, nucleo che nasce dall’unione di due gruppi familiari già esistenti, composti dai figli di persone separate che decidono di vivere insieme.

Quando ci si separa, diventa difficile gestire la nuova situazione e tantomeno allontanarsi dai propri figli. Questi ultimi diventano, spesso, un pretesto legale nelle cause divorziste e, nella maggior parte dei casi, non hanno potere di decisione. La loro condizione si complica quando uno dei due genitori instaura un rapporto con un’altra persona, decidendo di andare a vivere con questa e di formare una nuova famiglia. A risentirne, spesso sono proprio i figli, che si ritrovano sballottati in una nuova casa con dei nuovi fratelli e con nuove abitudini, che non sempre coincidono con quelle vecchie.

Se, però, tutto ciò potrebbe sembrare negativo, attualmente la “famiglia allargata” è stata rivalutata dalla società, che sembrerebbe farne un largo uso come soluzione ai problemi post- separazione. Da una ricerca dell’Istat è emerso, infatti che, in Italia, ci sono circa mezzo milione di famiglie allargate o ricomposte, cioè coppie coniugate o non sposate in cui almeno uno dei due coniugi ha avuto un matrimonio o una separazione alle spalle. I nuovi gruppi che ne vengono fuori sono spesso formati da fratelli biologicamente diversi ma coetanei, con i quali è facile instaurare un buon rapporto di fiducia. Risulta possibile anche che un figlio unico, da un momento all’altro, non si ritrovi più solo, potendo così condividere momenti, belli e brutti, con la nuova famiglia. Ancora più diffusa è la situazione in cui, dalla nuova unione coniugale, nasca un altro figlio, che se da un lato può unire tutti, dall’altro può compromettere la già precaria serenità casalinga, destando gelosie e rancori. In fondo è solo questione di abitudine e di comprensione!

Ormai l’odierna cultura ci porta ad accettare il nuovo modello di famiglia allargata, anche se la tradizione nega ancora gli aspetti positivi che tale fenomeno possa apportare a tutti quei casi di separazione. La questione rimane aperta e, ancora oggi, ci si chiede se, in coincidenza di un nuovo rapporto sentimentale, sia meglio lasciare fuori la vecchia famiglia o condividere con essa la nuova vita?