Categorie
Notizie

Un’idea tutta napoletana: il parcheggio per gli innamorati

Per preservare l’intimità delle coppie in strada, il Comune di Napoli ha creato il “parcheggio per gli innamorati”

La cronaca nera è piena di casi di violenza subiti da giovani coppie alla ricerca di un po’ di intimità. Si sente parlare spesso, infatti di ragazzi presi a botte davanti agli occhi delle proprie compagne, o di ragazze violentate sotto la vista impotente del proprio fidanzato. Finalmente però, qualcuno ha trovato una soluzione.

Il Comune di Napoli, infatti, ha pensato bene di creare un luogo sicuro e tranquillo per tutte le coppie di innamorati, permettendo loro di sostare in un grande parcheggio custodito e lontano da occhi indiscreti e di trovare la loro intimità. Il progetto di un “parcheggio per gli innamorati”, pensato dal consigliere municipale Patrizio Gragnano, nasce dall’idea di preservare da diversi pericoli i giovani di un quartiere degradato come quello della Sesta Municipalità della città partenopea, zona alla periferia orientale, tra Barra, Ponticelli, San Giovanni e Teduccio. Così, al posto di vicoli bui e nascosti, gli amanti avranno un sito dove potersi scambiare effusioni senza essere preda di rapinatori e ladri, o addirittura, di maniaci e guardoni.

Al Consiglio municipale, la proposta ha trovato approvazione con 13 voti a favore, contro gli 8 no e un solo astenuto, che hanno ritenuto poco idonea l’idea di partenza. Anche se tale mozione può sembrare banale e poco efficace, bisognerebbe, però sottolineare l’interesse della Legge per il problema della violenza in strada. Questo è infatti uno dei tanti modi per prevenire tale fenomeno, che, controllato, potrebbe essere ridotto.

Purtroppo, però, il pregiudizio che vede negativamente le coppie appartate in auto, dilaga ancora, senza riflettere che, nell’era della tecnologia, dentro ad un autoveicolo si può anche guardare un Dvd serenamente, o magari semplicemente consumare un take acquistato poco prima. E come sempre “non si può fare di tutta l’erba un fascio!” E voi avreste dato voto positivo o negativo a tale proposta?….vi lasciamo l’ardua sentenza!