Categorie
Tendenze

L’uomo è ammaliato più dal fascino di un’auto che da quello di una donna

Il fascino di una macchina affascina l’uomo più di quello di una donna.

Le passioni che un uomo può avere sono molteplici e, tra queste, non è indubbia quella per i motori e per tutto ciò che gira attorno ad essi.

Come ci insegna la scienza, infatti, il cervello umano va in tilt davanti a quello che ci procura piacere e ciò è facilmente dimostrabile osservando l’atteggiamento di un qualunque soggetto posto davanti a qualcosa che desidera, come un’auto di lusso. Non si può, infatti discutere sul fatto che gli uomini siano affascinati dalla macchina, sportiva od elegante, che li attrae con la sua carrozzeria ben verniciata e con il rombo del suo motore ad alte prestazioni.

È stato infatti dimostrato da uno studio, condotto dal Professore David Gal e pubblicato sul “Journal of Consumer Research”, che la salivazione maschile aumenta alla vista di un’automobile, come a quella del cibo e dei soldi. E allora sorge spontaneo chiedersi: e alla vista di una donna? Il corpo femminile non stimola l’attenzione dell’uomo? Questo è un aspetto curioso, visto che il valore di salivazione maschile misurata dall’emerito studioso, dopo aver posto il soggetto davanti a tre belle donne, è risultata inferiore a quella registrata nell’esperimento precedente. E ancora più curioso è sapere che sia stata data all’uomo la possibilità di uscire con le donne mostrate e che ciò non abbia provocato in lui nulla di diverso.

Anche se questo lascia a bocca aperta, bisogna pensare che per ogni uomo sia meglio una macchina, facilmente manipolabile, migliorabile a proprio gusto e soprattutto domabile, spegnendo il quadro o togliendo la batteria. Ecco spiegata la passione automobilistica! E alla donna non resta solo che aspettare che l’uomo si stanchi delle curve stradali e torni a sbavare dietro alle proprie!

Un vecchio detto recita “donne e motori sono gioie e dolori”…mah sarà vero o è solo un modo di dire? E perché non unire le due passioni?