Categorie
Consigli

Rapporti intimi: meglio la propria soddisfazione o quella del partner?

A letto bisogna compiacere se stessi o anche l’altra persona? L’egoismo si trova spesso al centro di ogni questione, ma è giusto che ci sia nell’intimità?

Quando si fa sesso capita frequentemente che una delle due parti tenda soltanto a compiacere se stessa, come se il godimento dell’altra persona passasse in secondo piano.

Fare sesso dovrebbe però essere un vero e proprio percorso che inizia con i preliminari fino ad arrivare alla conclusione di un rapporto, pieno di fantasia.

Per riuscire a far divertire entrambe le persone coinvolte occorre ricevere qualcosa in cambio e dare senza alcun tipo di forzature o obblighi. Se infatti il piacere viene condiviso, aumenta maggiormente ma se invece esso è desiderato e voluto non ha alcun tipo di paragone.

Un’alta percentuale delle donne tendono spesso a pensare durante un rapporto di aver finto un orgasmo oppure che il loro compagno abbia sbagliato qualcosa. Ma in questi casi, la soddisfazione non è totale e il rapporto intimo diventa solo una forma di compiacimento dell’altro.

Occorre ricordare così che il punto G non è un semplice bottone che una volta inserito porta una donna all’orgasmo immediatamente, ma occorre pazienza e molto coinvolgimento; lo stesso discorso vale poi per l’uomo.

Un rapporto intimo deve soddisfare entrambi e per questo motivo è meglio desistere se non si riesce ad ottenere il massimo piacere.