Categorie
Incontri

Relazioni intime: gli ultimi dati del sesso post lockdown

Dopo il boom registrato dalle pratiche sessuali nella fase 2, la sessualità post Covid-19 ha registrato un cambio di tendenza: ecco gli ultimi aggiornamenti

Il boom di incontri e di rapporti intimi ha caratterizzato non solo il lockdown, ma soprattutto la cosiddetta fase 2, che ha permesso a molte persone di incontrarsi nuovamente.

Mentre infatti le coppie stabili hanno riscoperto il piacere e hanno rimesso in gioco la loro vita sessuale che prima non era poi così attiva; la fine del lockdown e la riapertura hanno registrato un boom di incontri, soprattutto quelli di sesso.

I bei tempi passati sembrano però presto, troppo presto, andati, visto che in quest’ultimo periodo si è registrato un calo drastico degli incontri sessuali tanto tra le coppie di tipo stabile, quanto anche tra gli amanti che erano prima soliti vedersi in modo sporadico.

Gli svantaggi del cambio di tendenza sono maggiormente evidenti per tutti quei single, che dopo una clausura forzata, sono riusciti a vivere qualche settimana di svago con l’eccitazione e il fervore delle prime riaperture e si sono lasciati sedurre in modo semplice e veloce.

Ma ora che tutto sta tornando alla normalità i veri incontri calano ai minimi storici e la situazione inizia a diventare problematica per più di qualche persona che lamenta l’ingiustizia, facendo notare che già ben 3 mesi di completa solitudine sessuale erano bastati.

Riabituarsi non è facile, ma l’estate 2020 ristabilirà la situazione e offrirà le giuste occasioni per incontrare la persona giusta e godere con lei momenti di vero piacere!