Categorie
Tendenze

Il tradimento mentale: crisi o rinascita di coppia?

Tradire col pensiero è possibile, ma anche utile! Certe occasioni vanno colte come opportunità per chiarirsi le idee e riflettere sui propri sentimenti

Non riuscire a dimenticare un ex che ricorda momenti spensierati del passato è assolutamente normale se si è da poco single, ma in una relazione di coppia può generare problemi.

Pensare ripetutamente ad una persona diversa dal partner può limitare l’attrazione fisica e compromettere l’intimità della coppia; o viceversa può indurre a chiarire i dubbi sentimentali.

In questi casi si tradisce mentalmente che, al contrario di quello fisico non è sempre evitabile, né facilmente controllabile, poiché i segni del tradimento non sono sempre ben visibili. Di solito, in un primo momento chi tradisce mentalmente tende a dissimulare il sentimento provato per il partner e a nascondere le sue reali emozioni; mentre dopo si mostra più distratto e distaccato.

Nelle coppie collaudate, il tradimento mentale potrebbe rivelarsi un’occasione per riaccendere la vecchia passione o per chiarirsi le idee e comprendere se davvero si prova qualcosa per la persona che si ha accanto.

In tal caso, occorre ricordarsi che rompere un legame è spesso irreversibile e prima di una scelta così drastica bisogna interrogarsi se ci siano altri fattori che abbiano affievolito il sentimento. 

Con un po’ di ottimismo, prima di rovinare tutto è meglio fermarsi un attimo e decidere se occorre continuare una relazione sterile, cogliere l’occasione per interromperla o prendere in mano la situazione e rivitalizzare il rapporto.

Qual è la migliore soluzione?