Categorie
Notizie

La disperata attesa di un figlio che non arriva

Il problema dell’infertilità è sempre più diffuso e mette a disagio numerose coppie che desiderano concepire un figlio

Si dice che i figli completino un vero rapporto di coppia e che il loro arrivo riempia d’amore il nucleo familiare. Ma quando il figlio non arriva ecco che iniziano i problemi, ingigantiti dall’ostinazione di concepire a tutti i costi .

Sempre più coppie con problemi d’infertilità, infatti cercano soluzioni al loro piccolo ma importante problema. In questi casi risulta appagante informarsi, chiedere aiuto a specialisti, cercare conforto in istituti qualificati. Ma spesso tutto questo non basta e si incorre a vere e proprie crisi coniugali o di coppia.

Si registra che, solo in Italia, siano 500.000 le coppie affette da tali disturbi e che soltanto il 60% di queste si ostina a non cercare aiuto, cedendo al loro destino. Ciò è comprensibile se si osserva che l’88% delle coppie italiane in tali difficoltà è insoddisfatta dell’informazione al riguardo e che il restante 38% denuncia le inadeguate e incomplete indicazioni ricevute, deleterie per tutti coloro che sono alla ricerca di un sostegno fisico-morale. La sofferenza della coppia è aggravata dal disagio provato di fronte ad una società ipercritica nei suoi confronti e a tutti quei pregiudizi che non aiutano affatto la sua condizione. Un adeguato supporto contribuirebbe a migliorare quest’ultima che, seguita idoneamente da enti e medici, potrebbe superare brillantemente, e soprattutto serenamente, la naturale difficoltà.

Anche in Italia esistono, da diversi anni, alcune associazioni, volte ad aiutare e ad assistere le coppie che non riescono a concepire figli. Questi centri si dedicano a fornire chiare informazioni, attraverso appositi strumenti di supporto e tramite un’equipe completa e sempre aggiornata. Essi attraverso appositi contatti offrono un’adeguata risposta a tutti coloro che hanno bisogno di un più immediato riscontro o, magari, solo di delucidazioni e consigli. In questo modo si cerca di incoraggiare tutti coloro che, demoralizzati, decidono di interrompere l’iter, assistendo nel percorso la coppia e seguendola in ogni aspetto della terapia. Il problema dell’infertilità è sempre più diffuso e cercare soluzioni utili a limitarlo risulta un aspetto positivo. Ma non tutti sono d’accordo con l’efficacia dei metodi utilizzati e, a volte, lo scetticismo ostacola la ricerca. Ma è giusto fidarsi delle nuove tecniche della ricerca o sarebbe meglio che la coppia cerchi altre soluzioni?