Categorie
Consigli

Come riconoscere i segni di una relazione a senso unico

Dai sempre il massimo ma lui/lei non ricambia mai le attenzioni? Potresti ritrovarti in una relazione unilaterale. Scopriamo subito quali sono i segnali principali per riconoscerla.

Una relazione unilaterale è praticamente il contrario di un legame affettivo; senza l’affettività reciproca, una relazione è destinata a crollare.

Per questo motivo è importante riconoscere i segnali che fanno capire se il partner ci tiene, se il rapporto è a senso unico e se serve correre ai ripari.

Uno dei segni più evidenti è la difficoltà ad esprimere i sentimenti: se sempre più spesso il partner trova scuse banali per evitare l’argomento o non riesce ad esprimersi apertamente, qualcosa lo turba o lo preoccupa. Meglio parlarne!

Un altro segnale è lo sforzo che viene dato per scontato: la routine induce il partner a lamentarsi con molta più frequenza sulle cose da fare e sulle commissioni da svolgere. Per una migliore gestione della relazione è utile chiarirsi sin da subito!

Se nonostante gli sforzi, il tempo e le energie spese, la situazione non cambia, allora ci si sentirà esauriti sia mentalmente che fisicamente. A questo punto occorre scegliere se fare una terapia di coppia per capire il problema principale del partner o troncare la relazione.

E considerare che “nessun male vien per nuocere!”