Categorie
Notizie

Libido: cosa succede agli italiani?

Una parte degli italiani è sessualmente inattivo. Gli ultimi dati nazionali non lasciano alcun dubbio e rivelano le cause principali che incidono sulla libido

Incertezza e insicurezza alimentano ancora un clima e destabilizzano la vita di molti italiani. A risentirne è soprattutto la sfera sessuale che mostra segni di crisi e registra un calo del desiderio.

Secondo un rapporto del Censis-Bayer un milione e mezzo di italiani è sessualmente inattivo, a causa soprattutto di stress e di ansia.

Il calo della libido dimostrato dagli italiani, descrivono un fenomeno che interessa fino al 46% delle donne e fino al 41% degli uomini ed una tendenza che conferma che ad oggi ben 1,6 milioni di italiani tra i 18 e i 40 anni non è sessualmente attivo.

Dal Journal of Lasers in Medical Sciences giungono però notizie incoraggianti, soprattutto per quanto riguarda il gentil sesso: il rimedio per il calo del desiderio femminile esiste, ed è un particolare tipo di laser in grado di riattivare la sessualità e di migliorare la qualità dei rapporti.

In attesa che i risultati vengano confermati, è però utile ricordare che il calo della libido femminile, ma anche maschile non è sempre imputabile a condizioni fisiche; al contrario, spesso è un fenomeno correlato a fattori psicologici o a limiti mentali.

Il Censis fa sapere che stress lavorativo, scarsa autostima e insicurezze personali sarebbero tra le cause principali di questo fenomeno, a cui si aggiungono problemi di comunicazione e di inibizione sessuale, più frequenti però nelle coppie consolidate.