Categorie
Notizie

Festa della donna 2021: perché è importante lottare

Come si potrà festeggiare la Festa della donna 2021 rispettando le regole anti contagio? Basta pensare in modo alternativo e seguire l’esempio di chi scende in piazza

Pensare al valore della donna solo l’8 marzo, nel giorno dedicato a lei è riduttivo, soprattutto oggi che ha assunto un ruolo importante all’interno della società.

Un ulteriore errore è associare delle scarpe rosse femminili ad una collezione di moda di un noto stilista senza considerare che proprio queste rappresentano un simbolo della lotta contro la violenza di genere.

Da anni ormai la donna lotta per il riconoscimento dei propri diritti; ma ora è anche l’uomo che accanto a lei scende in piazza e indossa le scarpe rosse per marciare contro ogni forma di discriminazione.

Questo è quanto è successo a Biella, in un flash mob organizzato per festeggiare in modo alternativo la Festa della donna dall’imprenditore tessile  e direttore artistico teatrale Paolo Zanone; ma anche a Roma, ad Albenga a Milano e a Torino.

La mobilitazione degli uomini è importante per invertire la tendenza, perché chi meglio di un uomo può parlare ad altri uomini per indurli ad interrompere questo assordante silenzio?

Sebbene i numeri siano ancora scarsi, queste manifestazioni rappresentano un concreto ed incoraggiante segnale di cambiamento di rotta.

Un messaggio che serve a far capire che regalare una mimosa in un solo giorno all’anno non è sufficiente a risvegliare le menti e ad avvicinare il mondo maschile a quello femminile.

Gli uomini che hanno trovato il coraggio di scendere in piazza hanno chiesto scusa alle donne e hanno assunto un impegno di denuncia del femminicidio e di tutte le forme di violenza di genere che ancora oggi sono presenti nella società.

Un contesto che però può cambiare se ognuno farà la sua parte.

Buona festa della donna a tutti!