Categorie
Tendenze

Un po’ di terapia al giorno toglie le crisi sentimentali di torno

Sempre più coppie preferiscono superare le loro crisi affidandosi all’aiuto di una terapia di coppia, utile a colmare i disagi presenti all’interno della loro relazione

A chi non è mai capitato, almeno una volta, di sentir parlare di terapie di coppia? Tema gettonato e propinato da tutti i media, la psicoterapia per amanti in crisi sembra interessare molti italiani, che decidono di farsi coinvolgere dal partner ad intraprendere il percorso insieme.

Più che un capriccio questa pratica è divenuta un’esigenza, della quale la coppia non può più fare a meno. Infatti la routine familiare causa crisi sempre più spesso e salvaguardare la serenità diventa sempre più difficile.

Il percorso della terapia di coppia è appunto atto alla risoluzione di questi problemi coniugali e sentimentali in genere, che sorgono quando le incomprensioni aumentano. Arrivando, in questo modo, ad un vicolo cieco, la coppia decide di chiedere aiuto e di affidarsi a specialisti del settore, che, attraverso la loro esperienza, ascoltano i coniugi e li dirigono verso una giusta soluzione.

Il compito principale di questo terapeuta è, infatti quello di orientare e supportare la coppia che non riesce più ad analizzarsi e a riflettere su quali siano i loro reali problemi. In tal modo, i partner si riscoprono, imparando ad ascoltarsi e ad accettare i difetti propri e dell’altro. Tutto ciò viene improntato sulla riscoperta dell’armonia della coppia, messa,spesso, da parte per far posto alle varie forme di egoismo e di conflitto, che compromettono l’intimità della coppia. Per coloro che la vivono, la relazione è una trappola noiosa dalla quale non si riesce ad uscire e fatta solo di punti negativi. La via d’uscita più ovvia risulta essere, così, il parere di un terzo, che sia estraneo ai fatti e che riesca a rendere tutto più chiaro, e soprattutto, meno complicato.

La richiesta d’aiuto rappresenta il riconoscimento da parte di entrambi i partner dell’esistenza di un conflitto. L’ammissione del problema, dunque, è un primo passo verso la risoluzione dello stesso e, mettendo in gioco la coppia, l’avvia ad una sana e coinvolgente attività in due. Attraverso la pratica, poi, aumenta nei coniugi il senso di condivisione, che li dirige verso la spontanea riflessione e, soprattutto verso la spensieratezza.

Ecco allora pronto un efficace rimedio per tutti coloro che non sono pronti a lasciare il partner ma credono, invece, che la loro relazione abbia ancora una possibilità di sopravvivenza. I casi di terapia si moltiplicano, testimoniando la voglia di risanamento conflittuale in corso. 

Ma tale metodo è davvero così efficace come dimostrano gli studi? Chi di voi è mai ricorso alla terapia di coppia o ne conosce gli effetti?