Categorie
Tendenze

La sessualità espressa dalle regole del dogging

Un fenomeno in larga diffusione è rappresentato dal dogging, che stimola i partner a scegliere i posti pubblici per i loro rapporti sessuali

Nel rapporto di coppia, non basta stare bene insieme ma occorre, anche, raggiungere un grado di sintonia sia caratteriale che sessuale. L’attrazione fisica, infatti, svolge un ruolo importante per il conseguimento della serenità nella relazione.

Visto che la routine danneggia l’amore di coppia, bisogna  stimolare quotidianamente l’attrazione verso l’altro e, a tale scopo, cercare nuovi modi che creino la giusta passione tra i partner.

L’ultima frontiera della sessualità è rappresentata dal fenomeno del dogging che, sebbene datato e antico, è ancora diffuso tra le coppie. Letteralmente questo termine significa “portare fuori il cane”, anche se indica, invece, la scelta di due persone di fare sesso in posti pubblici, sotto gli occhi indiscreti di tutti. La coppia sceglie un posto che sia il più possibile frequentato dove potersi scambiare intime effusioni e, dopo, anche qualcosa in più.

La moda del dogging, cioè del sesso all’aria aperta, è nata in America e si è subito diffusa prima in Inghilterra e poi in tutta Europa, dove ha trovato diversi proseliti. Di solito, i luoghi più gettonati sono le piazzuole, i parcheggi o, addirittura, i parchi comunali, posti pubblici dove il via vai non manca a qualunque ora del giorno e che vengono raggiunti dai partecipanti al dogging in macchina. Questi ultimi, dopo aver spento il motore, lanciano dei segnali agli altri, riferendogli la propria intenzione sessuale. Dopo aver accolto il passeggero nel proprio veicolo, si da inizio alle danze.

La valvola che attiva tale meccanismo è la voglia di trasgressione, che spinge verso rapporti sessuali liberi e soprattutto verso la non osservanza della legge. In Italia, infatti, questo fenomeno, sebbene diffuso, è punibile, in quanto reputato osceno agli occhi dell’opinione pubblica. 

Nonostante questo, il successo del dogging aumenta sempre più tra tutti coloro che lo reputano fondamentale nell’arte del flirt. Non si dimentichi, però, che ognuno vive in una società civilizzata dove un posto è detto pubblico proprio perché frequentato da persone di tutte le età. Nei luoghi preferiti dal dogging, infatti, ci sono spesso anche bambini che, nella loro ingenuità, non comprendono ciò che sta accadendo.

Comunque sia, non c ‘è dubbio che certi contesti aumentino la passione tra due individui e con le dovute precauzioni e nei limiti rispettati, non resta che dire… buon dogging a tutti!