Categorie
Tendenze

Qualche chilo in meno stimola la sessualità

Una ricerca condotta a Dublino ha dimostrato che qualche chilo in meno favorisce la sessualità della coppia, favorendo maggiore intimità tra i partner

Mangiare è forse tra le altre l’attività più gradita dall’uomo, che sperimenta nuovi metodi e nuove forme per soddisfare le sue papille gustative. Ma mangiando, si sa, si ingrassa!

L’associazione cibo- rapporto sentimentale è ormai nota a tutti, sia come portatore di serenità per la coppia, che come espediente per  dimagrire e ritrovare, così, la forma fisica ideale.

Quest’ultimo aspetto è stato confermato anche da un recente studio, condotto, stavolta, dall’Università di Dublino che, dopo aver analizzato ben 891 cinquantenni di sesso maschile tolleranti al glucosio, ha affermato che dimagrire fa bene anche alla sessualità.

Dopo essere stati suddivisi in tre gruppi, rispettivamente formati da “trattati con placebo”, “trattati con farmaci da diabete” e “sottoposti a dieta equilibrata e a movimento fisico”, si è notato come l’ultimo gruppo presentasse un aumento dell’ormone testosterone, accertando che il sovrappeso non contribuisca a rendere fertile un uomo.

La ricerca rappresenta un altro valido espediente contro l’infertilità anche se, anche questa volta, bisognerebbe analizzare ogni singolo caso clinico. Non c’è dubbio, però, che tale studio appare interessante dal punto di vista sessuale. La coppia in crisi può,infatti, ritrovare la serenità e l’intimità, facendo attenzione alla propria dieta o utilizzando un’alimentazione più equilibrata.

Sebbene l’attenzione del presente studio si rivolga alla relazione sentimentale di coppia, bisogna sottolineare che qualche chiletto in meno renderebbe più leggere la vita anche ai single in attesa dell’anima gemella.

Dunque si consiglia di provare a smaltire il peso in eccesso e provare a confermare lo studio dublinese, magari riscoprendo la sicurezza in sé stessi o, perché no, avvicinandosi al partner in modo più…magro!