Categorie
Notizie

Errori dal mondo: film hard trasmesso in fascia oraria protetta

A causa di un guasto tecnico, alcuni tecnici televisivi hanno scambiato due cavi, mettendo in onda un film hard al posto dei consueti programmi della mattina

Nell’era dei mass-media, la comunicazione ha spezzato le barriere fisiche, diventando virtuale. Ma, spesso, accade che si oltrepassino anche i limiti imposti dalla civiltà.

Internet, la televisione, la radio, l’espressione in genere, ormai, procedono senza fisse regole e senza canoni precisi, mettendo a disposizione di tutti materiale di ogni sorta e tipo. In questo modo, tutto diviene accessibile e libero ma, a volte, poco protetto ed esposto alla mercé di grandi e piccoli. 

La poca attenzione ha causato un errore nella programmazione televisiva della rete americana KRDO, che al posto del consueto “Good Morning America” ha mandato in onda un film hard, non adatto a quella fascia oraria. La notizia è stata raccontata da un telespettatore che, intento a fare zapping, ha riscontrato un’anomalia del canale, ritrovandosi a guardare un film a luci rosse.

La colpa dell’accaduto è stata di alcuni tecnici che, involontariamente, hanno invertito due cavi televisivi, trasmettendo il film nella rete sbagliata. La squadra era stata reclutata dalla Comcast, l’azienda che si occupa della trasmissione fisica, per sistemare un deficit nella ricezione del segnale televisivo.

Tramite il sollecito di diversi telespettatori, il KRDO ha subito trovato rimedio alla situazione, scusandosi dei disagi causati e rassicurando tutti per il futuro. L’azienda ha assicurato, infatti, che in seguito porrà più attenzione a tale problematiche, sorvegliando scrupolosamente la trasmissione stessa.

Sebbene notizie del genere non creino più tanto scalpore, è sempre utile ricordare che a guardare la tv sono, soprattutto, i minorenni e i bambini che, in balia delle mille proposte allettanti offerte dal palinsesto televisivo e della loro ingenua età, non si rendono conto delle differenti trasmissioni in onda. Dunque, l’attenzione non è mai abbastanza, fermo restando che l’errore sia qui causato della negligenza del personale tecnico. 

Colpe a parte, accanto alle lamentele, molti sono stati anche i ringraziamenti, soprattutto da parte di coloro che hanno visto in tale errore un’occasione di svago dalla monotonia della routine quotidiana.