Categorie
Tendenze

Oggettofilia: una sindrome da non sottovalutare

L’oggettofilia è una sindrome che spinge una persona ad amare incondizionatamente un determinato oggetto

Amare qualcuno in modo incondizionato è spesso sintomo di possessività, che spinge un soggetto a legarsi morbosamente ad un altro. Alcune persone, però, preferiscono donare il proprio affetto ad un oggetto, tanto da reputarlo essenziale.

L’attaccamento umano ad uno o a più oggetti è denominato “oggettofilia”, un fenomeno che si manifesta con evidenti comportamenti ossessivi. Sebbene sia spesso sottovalutata, tale manifestazione rappresenta, in realtà, un effetto secondario di alcune forme autistiche, reputato, talvolta, come un disturbo caratteriale.

Sono molti i casi di persone che si affezionano ad una cosa materiale, provando addirittura per questa dei forti sentimenti. Un esempio è fornito da Nathaniel, un ventisettenne morbosamente innamorato della sua Chevrolet Monte Carlo rossa. In questo caso, non si esagera nel dire che il ragazzo ami la sua Chase, così come un uomo possa amare una donna.

Non si tratta, infatti, solo di attrazione verso qualcosa che lo appassiona ma, piuttosto, di un legame che lo accanisce verso l’auto. In questo modo, Nathaniel si prende cura della sua Chase, lavandola, lucidandola, facendole dei regali e piccoli gesti e festeggiando con lei eventi speciali e ricorrenze, così come d’uso in un tipico rapporto di coppia. Lo stesso ragazzo ha dichiarato di essere attratto dalla sua automobile sia sessualmente che emozionalmente e di stare male ogni volta che, per qualche motivo, non può vederla.

La storia d’amore tra Nathaniel e Chase ha avuto inizio quando i genitori del ventisettenne hanno deciso di divorziare; in quell'occasione, infatti, il ragazzo ha trovato nella macchina l'unica compagnia e la fidata amica capace di farlo distrarre. Sebbene sia stato molto criticato, il ragazzo non si è curato d'altro se non dell'unico suo amore che ha riempito le sue giornate vuote.

L’oggettofilia è spesso conseguenza di cambiamenti drastici nelle abitudini di un soggetto che, trovandosi a dover affrontare una nuova situazione, preferisce riversare la propria attenzione verso qualcosa di materiale, che non riesca a deluderlo in nessun modo. Non sempre si riesce a comprendere la problematica che sta dietro tale sindrome e anzi a volte si trascura la sua reale valenza.

In fondo si sa che gli uomini sono ammaliati dalle auto e d’altro canto non è facile mettersi nei panni dell'”oggettofilo” se non si è capaci di provare forti emozioni per qualcosa a cui si tiene tanto.