Categorie
Notizie

Baci etero vietati all’inteno di un bar omosessuale

Un bar per omosessuali di Copenaghen ha vietato i baci e le effusioni eterosessuali all’interno dei propri locali

Di solito accade tutto il contrario ma stavolta è un bar gay a vietare i baci etero all’interno dei propri locali, destando curiosità e soprattutto polemiche.

La vicenda ha avuto luogo in Danimarca, dove i gestori di un bar hanno vietato baci ed effusioni pubbliche alle coppie eterosessuali. Il “Never Mind”, questo il nome del bar in questione, dedicato ad una clientela omosessuale, ha infatti deciso di limitare il raggio d’azione dei clienti prima abituali del locale.

Ogni bacio tra uomo e donna, così, viene istantaneamente punito dallo stesso titolare, Christian Carlsen, che invita la coppia a lasciare il luogo e a recarsi fuori. La giustificazione del padrone di casa sembra scaturire dal suo desiderio di tutelare le coppie gay alle quali è dedicato il bar.

Ma, se l’idea originaria poteva apparire opportuna, il barista non si è risparmiato le critiche da parte della stessa comunità omosessuale, secondo la quale tale divieto appare discriminante e contraddittorio rispetto ai loro principi fondamentali. Ricordando, infatti, le innumerevoli battaglie combattute dai gay per il loro riconoscimento in società, appare alquanto disdicevole la distinzione tra omosessuali ed etero all’interno di un locale pubblico, che proprio perché pubblico, dovrebbe essere regolato da leggi e norme uguali per ogni individuo. Appare inappropriato, infatti, che ancora oggi si senta parlare di casi come quello descritto nella vicenda e ci sia qualcuno che accolga ancora l’idea di sterotipo, ghettizzando la gente comune

Resta comunque il fatto che, nonostante le polemiche e l’indignazione, non si sa se gli affari del locale di Copenaghen stiano andando bene, vista l’accoglienza del suo padrone!